In Cambogia Uon Chhin e Yeang Sothearin ex dipendenti di Radio Free Asia

Spionaggio: 2 giornalisti rischiano 15 anni

Yeang Sothearin e Uon Chhin

PHNOM PENH (Cambogia)  Una corte giudiziaria della Cambogia ha rinviato il pronunciamento della sentenza a carico dei giornalisti Uon Chhin e Yeang Sothearin, ex dipendenti di Radio Free Asia – media finanziato dal governo statunitense – e accusati di aver minato la sicurezza nazionale fornendo informazioni a uno Stato straniero, un reato che in Cambogia è punibile con una condanna a 15 anni di reclusione.
I due uomini e altri imputati si erano presentati in tribunale questa mattina per assistere al pronunciamento del verdetto a loro carico, ma un funzionario giudiziario ha annunciato un rinvio a data da definirsi, a causa di un impegno del giudice responsabile del caso.
Le organizzazioni per i diritti civili attive in Cambogia ritengono le accuse di spionaggio a carico dei due giornalisti un attacco aperto alla libertà d’informazione in quel paese.
“Sino a quando la Cambogia continuerà a trattare i giornalisti alla stregua di criminali, la sua reputazione di Stato democratico fallito rimarrà invariata”, ha commentato Shawn Crispin, rappresentante per il Sud-est asiatico del Comitato per la tutela dei giornalisti con sede a New York. (Fim). (agenzia nova)

 

I commenti sono chiusi