Con Teodoro Lonfernini “l’auspicio è che si ponga presto mano alla legge sull’editoria”

San Marino spera nel nuovo ministro all’Informazione

Teodoro Lonfernini

SAN MARINO (Repubblica di San Marino) – Formato il nuovo governo nella Serenissima, a seguito delle elezioni politiche dell’8 dicembre 2019, è stato nominato Segretario di Stato, ossia ministro all’Informazione Teodoro Lonfernini: questo dicastero comprende anche il Lavoro, la Programmazione Economica, lo Sport, e i Rapporti con l’Aass, l’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici.
Nell’augurare un proficuo lavoro al nuovo titolare del dicastero all’Informazione, l’auspicio è che si cominci seriamente e con celerità a porre mano alla legge sull’editoria ossia la legge del 5 dicembre 2014 n.21, dato che nella passata legislatura, vuoi per una serie di contingenze economiche, vuoi per una maggioranza di governo non molto coesa al suo interno, e non da ultimo per la scarsa considerazione di cui i temi dell’informazione godono rispetto alle priorità della politica, come già evidenziato in un mio scritto sui programmi elettorali, non è stato fatto nulla in merito alla riforma della succitata legge.
Le perplessità sono numerose, anche alla luce del lungo lasso di tempo trascorso dall’emanazione della norma, ma sarebbe bello vedere che le politiche dell’informazione siano seguite con l’adeguata l’attenzione istituzionale che meritano, in un paese che voglia definirsi “democratico”. (giornalistitalia.it)

Pietro Masiello
Consigliere Unione Sammarinese Giornalisti e Fotoreporters

I commenti sono chiusi