Riservata a chi ha lavorato nei programmi o nelle società del gruppo al 23 luglio 2019

Rai: al via la selezione interna per 250 giornalisti

ROMA – Al via l’accertamento finalizzato all’individuazione di 250 risorse interne alla Rai da reperire nell’ambito del personale iscritto all’Albo dei Giornalisti – elenco professionisti da assumere con qualifica giornalistica (redattore) nelle stagioni produttive 2020/21 e 2021/22.
L’avviso è riservato ai giornalisti che hanno svolto specifiche tipologie di attività/prestazioni  all’interno del “perimetro produttivo” della programmazione Rai al 23 luglio 2019, ovvero alla data della sottoscrizione dell’accordo tra l’Azienda l’Unione Sindacale dei Giornalisti Rai.1. Criteri di accesso all’iniziativa di accertamento

Potranno aderire all’iniziativa coloro che risultano iscritti all’Albo dei Giornalisti – elenco professionisti entro il 23 luglio 2019 secondo le modalità previste dalla normativa vigente e in presenza di una delle seguenti condizioni:
1.1 Personale che opera all’interno dei programmi di cui all’Allegato 2 e che svolge attività/prestazioni di cui all’Allegato 1:
1.1.1 risorse utilizzate con un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (alla data del 31/12/2018):
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018), o almeno 21mesi nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), nei programmi di cui all’Allegato 2 e sulle attività/prestazioni di cui all’Allegato 1;
– retribuzione annua lorda inferiore ad euro 80.000.
1.1.2 risorse utilizzate con un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato:
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018) o almeno 21 mesi nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), nei programmi di cui all’Allegato 2 e sulle attività/prestazioni di cui all’Allegato 1. Saranno considerati utili ai fini del computo dei predetti periodi di impegno anche i periodi fuori contratto se coperti da indennità di maternità come attestata dalla relativa domanda Inps;
– retribuzione media nei citati periodi di riferimento (quinquennio/triennio) inferiore a euro 80.000 lordi risultante da tutti i contratti stipulati.
1.1.3 risorse utilizzate con contratti di lavoro autonomo:
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018) o almeno 21mesi nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), nei programmi di cui all’Allegato 2 e sulle attività/prestazioni di cui all’Allegato 1. Saranno considerati utili ai fini del computo dei predetti periodi di impegno anche i periodi fuori contratto se coperti da indennità di maternità come attestata dalla relativa domanda Inps;
– compenso medio nei citati periodi di riferimento (quinquennio/triennio) inferiore a euro 80.000 lordi – al netto dei rimborsi spese – risultante da tutti i contratti stipulati, e anche per periodi sovrapposti, e dalle relative varianti per ciascun anno.
1.2 Personale che opera all’interno delle Testate Giornalistiche e che svolge attività/prestazioni di cui all’elenco Allegato 1:
1.2. risorse utilizzate con un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (alla data del 31/12/2018):
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018), o almeno 21 mesi nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), all’interno delle Testate e sulle attività/ prestazioni di cui all’Allegato 1;
– retribuzione annua lorda inferiore ad euro 80.000.
1.2.2 risorse utilizzate con un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato:
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018), o almeno 21 mesi di impegno nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), all’interno delle Testate e sulle attività/ prestazioni di cui all’Allegato 1. Saranno considerati utili ai fini del computo dei predetti periodi di impegno anche gli eventuali periodi fuori contratto se coperti da indennità di maternità come attestata dalla relativa domanda Inps;
– retribuzione media nei citati periodi di riferimento (quinquennio/triennio) inferiore a euro 80.000 lordi risultante da tutti i contratti stipulati.
1.2.3  risorse utilizzate con contratti di lavoro autonomo:
– almeno 35 mesi di impegno nel quinquennio (1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018) o almeno 21 mesi di impegno nel triennio (1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018), all’interno delle Testate e sulle attività/ prestazioni di cui all’Allegato 1. Saranno considerati utili ai fini del computo dei predetti periodi di impegno anche i periodi fuori contratto se coperti da indennità di maternità come attestata dalla relativa domanda Inps;
– compenso medio nei citati periodi di riferimento (quinquennio/triennio) inferiore a euro 80.000 lordi – al netto dei rimborsi spese – risultante da tutti i contratti stipulati, anche per periodi sovrapposti, e dalle relative varianti per ciascun anno.
Con riferimento ai lavoratori che siano stati impegnati con diverse “forme” contrattuali o nei diversi ambiti produttivi di cui ai punti 1.1 e 1.2, il raggiungimento dei mesi di utilizzazione previsti per l’accesso all’iniziativa di accertamento sarà calcolato in base alla somma di tutti i periodi lavorati nelle diverse forme contrattuali e/o nei diversi ambiti produttivi, che dovrà fornire un risultato di almeno 35 mesi di impegno nell’ambito del quinquennio 1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2018 o di almeno 21 mesi di impegno nel triennio 1° gennaio 2016 – 31 dicembre 2018.
Rai, allo scadere del termine della presentazione delle domande, verificherà l’effettivo possesso dei requisiti dichiarati e comunicherà gli esiti della valutazione di ammissione alla procedura di accertamento sull’Home page del sito www.lavoraconnoi.rai.it. I candidati non ammessi potranno presentare le proprie osservazioni entro il termine di decadenza di 10 giorni dalla data di pubblicazione degli esiti dei giudizi di ammissione secondo le modalità all’uopo indicate.
Si precisa infine che la mancanza anche di uno solo dei requisiti previsti dal presente avviso, accertata in qualsiasi fase dell’iter selettivo fino all’atto dell’assunzione, determinerà l’esclusione dalla procedura di accertamento, se in corso, ovvero dalla graduatoria finale.

2 – Modalità di calcolo dei requisiti temporali

Si riportano a seguire i criteri di calcolo:
a) I giorni di contratto sono solari (giorni effettivi); in caso di sovrapposizione di due o più contratti nello stesso giorno si conteggia un solo giorno;
Es: 1) Contratto dal 1° al 31 ottobre 2018 –> Giorni di contratto = 31
2) Contratto dal 1° al 31 ottobre 2018 + Contratto dal 1° al 10 ottobre 2018 –> Giorni di contratto = 31
b) Il conteggio per determinare i 35 mesi nel quinquennio o i 21 mesi nel triennio è dato dal seguente rapporto: “giorni contratto / 30”;
Es: 1) Contratto dal 1° ottobre al 30 novembre 2018 –> 61gg / 30gg = 2 mesi e 1 giorno.

3 – Cause di esclusione

Non potranno partecipare all’iniziativa di accertamento coloro che:
– pur in possesso dei requisiti di cui al punto 1), abbiano maturato il requisito anagrafico e quello di anzianità assicurativa e contributiva per l’accesso alla prestazione pensionistica di vecchiaia;
– siano stati licenziati dalla Rai Radiotelevisione Italiana spa o da un’altra Società del Gruppo per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo;
– siano nella situazione in cui sia intervenuta la risoluzione del contratto di lavoro autonomo per grave inadempimento del collaboratore.

4 – Domanda di ammissione

Per poter inviare la domanda di ammissione è necessario:
– Registrarsi al sito www.lavoraconnoi.rai.it e/o effettuare la Login con le proprie credenziali;
– Aderire all’iniziativa cliccando su “AVVISO DI ACCERTAMENTO INTERNO PER GIORNALISTI 2019”;
– Compilare i form richiesti;
– Confermare l’adesione all’iniziativa;
– Verificare la ricezione di un messaggio di posta elettronica, generato in modo automatico dalla casella di posta elettronica accertamentogiornalisti2019@rai.it, a conferma dell’avvenuta acquisizione della candidatura.
L’adesione all’iniziativa da parte dell’interessato dovrà essere completata entro e non oltre le ore 12 del giorno 15 gennaio 2020.
Chi avesse già inserito il proprio curriculum vitae sul sito www.lavoraconnoi.rai.it deve aderire all’iniziativa compilando comunque il form on line dedicato (cliccando su “AVVISO DI ACCERTAMENTO INTERNO PER GIORNALISTI 2019”).
Le domande pervenute in formato e/o con mezzo diverso da quanto sopra riportato (es. in formato cartaceo, etc.) e/o al di fuori dell’arco temporale indicato, saranno considerate irricevibili e non potranno in alcun modo essere prese in considerazione.
In caso di significativa e prolungata indisponibilità del sistema informatico nel corso del termine di presentazione delle domande, Rai comunicherà ai candidati le determinazioni adottate in ordine alle modalità di presentazione della candidatura mediante avviso sul portale.
Nella sezione “Domande frequenti” del sito www.lavoraconnoi.rai.it sono disponibili specifiche istruzioni per procedere alla domanda di iscrizione.
La domanda di ammissione on line deve essere compilata in tutte le sue parti e ad essa devono essere allegati:
– il file “Dichiarazione rapporti di lavoro con Rai” scaricabile dal form di adesione on line in formato .xls (allegarlo in formato .pdf);
– un curriculum in formato europeo (europass) aggiornato con fotografia (in formato .pdf);
– copia del tesserino oppure copia del certificato di iscrizione all’albo dei giornalisti professionisti (in formato .pdf).
Solo ove siano stati dichiarati nella domanda di ammissione periodi di maternità fuori contratto:
– copia della domanda Inps di maternità (in formato .pdf).
Il candidato interessato a svolgere la prova facoltativa (di cui al Punto 6) dovrà necessariamente esprimere tale scelta nella fase di adesione all’iniziativa. Non potranno essere prese in considerazione richieste di partecipazione alla prova facoltativa formulate in fasi successive a quella di adesione.
Non sono ritenute valide le autocertificazioni.

5 – Comunicazioni

Tutte le comunicazioni con i candidati avverranno esclusivamente per e-mail utilizzando il recapito di posta elettronica indicato in sede di invio della propria candidatura, sia durante tutto il processo selettivo sia durante la successiva fase precontrattuale.
Gli esiti di ammissione alle fasi successive ed i risultati delle prove sostenute saranno pubblicati sull’Home Page del sito www.lavoraconnoi.rai.it .

6 – Articolazione della procedura di accertamento

Prove obbligatorie:
– redazione e lettura di un testo giornalistico destinato alla TV o RF su un argomento proposto al candidato dalla Commissione Esaminatrice (fino a 30 punti);
– prova di valutazione della capacità di utilizzo del Web e dei Social Network (fino a 15 punti);
– colloquio orientato alla valutazione del curriculum professionale (fino a 35 punti).
Prova facoltativa:
– prova di realizzazione di prodotti giornalistici su un tema fornito dalla Commissione Esaminatrice, con l’ausilio di strumenti informatici utili all’elaborazione e al preassemblaggio di contenuti audio e video. Le immagini, le interviste, le agenzie saranno fornite dalla Commissione Esaminatrice (fino a 10 punti).
Tale prova potrà essere svolta solo qualora in fase di adesione all’iniziativa il candidato abbia espressamente indicato il proprio interesse a svolgerla. Non potranno essere prese in considerazione richieste di partecipazione alla prova facoltativa formulate in fasi successive a quella di adesione.

7 – Commissione Esaminatrice

I candidati saranno valutati da una Commissione Esaminatrice nominata da Rai.

8 – Graduatoria finale
La graduatoria finale terrà conto del punteggio conclusivo espresso in novantesimi formato dalla somma tra il punteggio ottenuto nelle prove obbligatorie e l’eventuale punteggio conseguito nella prova facoltativa.
La suddetta graduatoria avrà validità per due anni dalla data di pubblicazione.
Le risorse individuate dall’accertamento saranno distribuite in due tranche di assunzioni così ripartite secondo l’ordine di punteggio conseguito:
– la prima tranche di 125 risorse verrà assunta nel corso della stagione produttiva 2020/2021;
verrà assunta nella stagione produttiva 2021/2022.
In caso di rinunce o di esclusioni (per sopravvenuta mancanza di requisiti) dei candidati rientranti nella graduatoria finale, si attingerà dalla predetta graduatoria per scorrimento secondo l’ordine di punteggio, fermo restando il numero complessivo di assunzioni fissato a 250 unità. Qualora più candidati risultino in posizione di ex aequo, verrà data preferenza al candidato più giovane di età.
L’accettazione da parte dell’interessato dovrà pervenire all’Azienda nei tempi e nelle forme definiti in fase di proposta di assunzione.
Il rifiuto o la mancata accettazione della proposta di assunzione come formulata dall’Azienda determinerà l’automatica esclusione dalla graduatoria e la rinuncia definitiva all’iniziativa in questione.

Il presidente Marcello Foa

9 – Disposizioni finali

La formalizzazione dell’impegno contrattuale avverrà mediante sottoscrizione in sede sindacale di un verbale di conciliazione ex articolo 2113 c.c. nel quale gli interessati dichiarino di non aver null’altro a pretendere in relazione all’attività pregressa.
Per coloro che hanno un contenzioso pendente con l’Azienda la relativa rinuncia sarà condizione obbligatoria per l’assunzione.
In particolare:
– per le risorse impegnate dall’Azienda con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato con altra qualifica verrà prevista l’assunzione con contratto a tempo indeterminato in qualità di redattore;
– per le risorse impegnate dall’Azienda con contratti a tempo determinato o di lavoro autonomo, si procederà, compatibilmente con la vigente normativa in materia di contratti a tempo determinato, alla stipula di un contratto a termine con qualifica di redattore di durata annuale, con impegno – alla scadenza – alla successiva assunzione a tempo indeterminato.

L’amministratore delegato Fabrizio Salini

L’assunzione sarà condizionata al possesso dei requisiti di partecipazione indicati al Punto 1 ed all’insussistenza delle clausole di esclusione di cui al Punto 3 del presente Avviso, nonché al mantenimento dei requisiti professionali di legge.
Ai partecipanti non spetta alcun rimborso per le spese di viaggio e di soggiorno eventualmente sostenute durante l’intera iniziativa.
Come previsto dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione di Rai spa 2019-2021 all’atto dell’assunzione i candidati saranno chiamati a dichiarare formalmente l’insussistenza di situazioni di conflitto di interesse e incompatibilità o di dichiarare le situazioni di conflitto di interesse e di incompatibilità anche potenziali. (giornalistitalia.it)

 

 

 

I commenti sono chiusi