Nato in Brasile da famiglia veneta, era il direttore della storica emittente. Aveva 64 anni

Radio Conegliano piange Antonio Luis Piccoli

Antonio Luis Piccoli

CONEGLIANO (Treviso) – Lutto nel giornalismo veneto: si è spento all’Hospice Antica Fonte di Vittorio Veneto, dov’era ricoverato da circa un mese per l’aggravarsi della malattia, un tumore alla gola contro cui lottava da cinque anni, Antonio Luis Piccoli, 64 anni, patron di Radio Conegliano.
Molto conosciuto e stimato in città, era nato a Bento Gonçalves, comune dello stato brasiliano di Rio Grande do Soul, dove i nonni, trevigiani, erano emigrati per trovare fortuna.
Piccoli, invece, aveva fatto il percorso contrario: dal Brasile era tornato a vivere, nel 2005, nella terra d’origine della sua famiglia, diventando il direttore di Radio Conegliano e guidando l’associazione “Veneto-Brasile” con sede sempre a Conegliano.
Laureato in relazioni pubbliche e giornalismo alla Pontificia Università Cattolica do Rio Grande do Sul, Piccoli era stato docente universitario di Comunicazione, affiancando alla cattedra anche il lavoro sul campo e fondando, insieme al fratello, il gruppo Rscom, realtà attiva dal 1983 nel mercato della comunicazione e dei media, in particolare radiofonici.
Una vita, la sua, trascorsa tra il Veneto e il Brasile, dove la notizia della sua scomparsa è stata diffusa da diverse testate locali e dove saranno riportate le sue ceneri dopo il funerale, che si terrà domani, sabato 20 febbraio, alle 10, nella chiesa parrocchiale dei Santi Martino e Rosa a Conegliano. Antonio Luis Piccoli lascia la moglie Maristela e la figlioletta Giuliana di dieci anni. (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *