Piano di rientro Eps: entro maggio il saldo di tutte le spettanze a redattori e collaboratori

Quotidiano del Sud, l’editore assicura: “Pagherò”

CASTROLIBERO (Cosenza) – Edizioni Proposta Sud, editore del Quotidiano del Sud, ha incontrato il Comitato di redazione presentando un “piano di rientro”, relativo al pagamento delle spettanze dovute ai giornalisti, che l’assemblea di redazione ha accettato sospendendo lo stato di agitazione e lo sciopero delle firme proclamati il 2 marzo scorso con decorrenza il giorno successivo. Il piano prevede il saldo delle spettanze, di redattori e collaboratori, entro il mese di maggio, a cominciare dal pagamento dello stipendio di dicembre e della tredicesima mensilità che – assicura l’azienda – verranno corrisposti entro la fine di marzo.
“Al termine dell’incontro – spiega il Cdr – che si è svolto in un clima di collaborazione fra le parti, è stato sottoposto un documento a tutti i colleghi, la maggioranza dei quali ha espresso parere favorevole alla sospensione dello stato di agitazione e allo sciopero delle firme, oltre che al piano di rientro proposto dall’azienda”.
L‘azione di protesta era scattata – aveva denunciato il Cdr – “dopo il fallimento del confronto avviato nelle scorse settimane sull’annosa, perdurante, crisi di liquidità aziendale”. A febbraio 2020, infatti, i redattori “non hanno ricevuto che un acconto sugli stipendi maturati a dicembre 2019 (senza tredicesima), mentre molti dei collaboratori sparsi sul territorio attendono ancora (da quasi un anno) di essere retribuiti per il lavoro svolto”. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Quotidiano del Sud in stato di agitazione 
Quotidiano del Sud: solidarietà da Cgil, Cisl, Uil

I commenti sono chiusi