Grande preoccupazione del Cdr alla vigilia della scadenza del contratto di solidarietà

Quale futuro per i giornalisti di Roma Uno?

Roma UnoROMA – “Grande preoccupazione per il futuro dell’azienda”, viene espressa dal Comitato di redazione di Roma Uno ricordando che, in 12 anni di lavoro, l’emittente televisiva ha conquistato un ruolo di primo piano nel panorama dell’informazione locale del Lazio. Un risultato, sottolinea il Cdr, conseguito “grazie a un’attenta copertura delle notizie di cronaca regionale e, soprattutto, romana, al Tg, alle rubriche di servizio dedicate alle cittadinanza e a quelle di approfondimento”.
“Un anno fa – denuncia il Cdr di Roma Uno – la redazione, insieme al comparto tecnico, ha accettato di sostenere sulle proprie spalle la grave crisi economica dell’azienda, accollandosi con senso di responsabilità un importante taglio degli stipendi con l’accordo di solidarietà” ma, “alla vigilia della scadenza di quell’accordo non è ancora dato di sapere cosa ne sarà della televisione e del nostro futuro lavorativo e professionale”.
Il Comitato di redazione dell’emittente romana auspica, quindi, che “l’azienda voglia mettere in campo tutte le garanzie possibili per il corpo redazionale, affinchè non ne venga lesa la dignità umana e professionale di nessuno. Anche in considerazione dell’importante sforzo messo in campo in questi ultimi dodici mesi, a fronte del quale, mai è stata data alcuna certezza da parte dell’azienda”.

I commenti sono chiusi