Consegnato a Fraschilla, Quadarella, Bellina, La Fata, Gigliorosso e Petyx (alla carriera)

Premio Sicilia Cronista a chi fa giornalismo vero

La consegna a del Premio Cronista Sicilia a Palermo. Da sinistra: Leone Zingales, Antonio Fraschilla, Giulio Francese, Francesco Bellina e Giuseppe Lo Bianco

PALERMO – Antonio Fraschilla, sezione giornalisti professionisti; Mascia Quadarella, sezione giornalisti videomaker; Francesco Bellina, sezione fotoreporter; Nello La Fata, sezione giornalisti pubblicisti; e Giuseppe Gigliorosso, sezione operatori tv. Sono i vincitori della seconda edizione del Premio “Sicilia cronista” 2020 promosso dal Gruppo cronisti siciliani dell’Unci e ideato dal giornalista Leone Zingales.

Gigi Petyx

La cerimonia, condotta dalla giornalista Alessandra Ferraro, si è svolta in forma ridotta e nel rispetto delle norme anti Covid, a Palermo nel giardino attiguo alla sede dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia alla presenza, tra gli altri, del presidente Giulio Francese.
Presente il Consiglio direttivo regionale dell’Unci Sicilia, a partire dal presidente Giuseppe Lo Bianco, che al gran completo si è dimesso a «proseguire l’azione di stimolo nei confronti dell’Assostampa-Fnsi per rilanciare un’azione sindacale in profonda crisi di iniziative e di valori»
Nei giorni scorsi era stato consegnato a Gigi Petyx il premio alla carriera. Quando la normativa anticovid lo consentirà, il premio attribuito a Nello La Fata e a Mascia Quadarella, sarà consegnato a Siracusa. (giornalistitalia.it)

I PREMIATI

Gigi Petyx è nato a Palermo nel 1938. Fotoreporter per i quotidiani L’Ora e il Giornale di Sicilia, oltre che per riviste italiane e straniere, ha fotografato, tra gli altri, Danilo Dolci al tempo delle lotte contadine e pacifiste, lo scrittore Pier Paolo Pasolini, cantanti e musicisti come Louis Armstrong e Paul Anka. Si è occupato della guerra di mafia scoppiata a Corleone sul finire degli anni ‘50 ne ha fotografato Mariannina Giuliano e Ninetta Bagarella.
Francesco Bellina è nato a Trapani nel 1989.  È un freelance che non esita a spostarsi dalla Sicilia all’Africa. I suoi scatti sono stati pubblicati su importanti testate nazionali e internazionali, come The Guardian, Paris Match, Le Monde, Al Jazeera, Washington Post, L’Espresso.
Giuseppe Gigliorosso, operatore della Rai-tv, è nato a Palermo nel 1959. Si è diplomato all’Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione “Roberto Rossellini” di Roma. Nel 1985 ha diretto il suo primo cortometraggio “L’uomo dal fiore in bocca” tratto da una novella di Luigi Pirandello.
Nello La Fata, 70 anni, giornalista pubblicista di Lentini (Sr), iscritto all’Ordine nel 1975, è fondatore del settimanale La Notizia, diventato web tv. È corrispondente della Gazzetta del Sud ed è stato collaboratore de La Sicilia, L’Ora, Ansa, Corriere dello Sport, Il Tempo.
Mascia Quadarella, 44 anni, giornalista pubblicista di Siracusa, iscritta all’Ordine di Sicilia dal 1999, editore-direttore della testata web Ora News, collabora con Livesicilia. È stata redattore dalla provincia con VideoMediterraneo e VideoRegione, nonché collaboratrice di La Sicilia.
Antonio Fraschilla è nato nel 1980. Ha iniziato a collaborare nel 2002 nella redazione di Repubblica Firenze. Dal 2005 lavora nella redazione di Repubblica Palermo e da novembre 2020 è redattore dell’Espresso. Ha curato diverse inchieste sugli sprechi della politica e della pubblica amministrazione. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Si dimette il Direttivo del Gruppo Cronisti Siciliani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *