Odg: operazione verità dei consiglieri nazionali di opposizione contrari al provvedimento

Praticantato più difficile per i giornalisti pubblicisti

ROMA – «A chiarimento di comunicazioni collettive e individuali rese dai vertici attuali del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, il ricongiungimento per i pubblicisti, ai fini del praticantato, non è stato rinnovato dalla maggioranza che sostiene Carlo Bartoli nel governo del Consiglio Nazionale del Cnog. Non certo dall’intervento del Ministero della Giustizia sollecitato da chi, invece, difendeva la possibilità d’accesso all’esame professionale come da consuetudini».

Carlo Bartoli

Lo affermano i consiglieri nazionali del Gruppo “Per il Giornalismo” del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti sottolineando che «è stata negata dal nuovo provvedimento evidentemente in contrasto con la legge istitutiva e aperto anche ad attività pseudo giornalistiche esercitate fuori da una testata riconosciuta».
«Tutti pensiamo – sottolineano i consiglieri del Gruppo “Per il Giornalismo” – che una riforma normativa sia indispensabile al più presto, ma ogni forzatura porta a evidenziare ulteriori distanze rispetto alla legge istitutiva dell’Ordine e di conseguenza all’interno del Consiglio Nazionale. In sostanza a farci fare passi indietro. Sostenere che il blocco del ricongiungimento sia stato determinato dall’intervento del Ministero Vigilante, come ha ammesso d’aver fatto (in una mail inviata a un collega) il presidente Carlo Bartoli in Consiglio Nazionale sollecitato da chi gli chiedeva lumi in materia, gravemente non corrisponde a verità.
Così come la proroga di sei mesi della formazione, oggi approvata, era stata reiteratamente richiesta, anche nella riunione del Cnog di metà dicembre, dalla minoranza trovando un muro nei vertici dell’Ordine dei giornalisti.
Del Gruppo “Per il Giornalismo” fanno parte i consiglieri nazionali dell’Ordine dei giornalisti Margherita Agata, Emilio Bonavita, Antonio Boschi, Oscar Buonamano, Daniele Cerrato, Paolo Corsini, Renato D’Argenio, Giulio Francese, Santino Franchina, Giovanni Innamorati, Oreste Lo Pomo, Nicola Marini, Andrò Merkù, Antonio Negro, Enrico Paissan, Carlo Parisi, Pierluigi Roesler Franz, Luca Romagnoli, Alessandro Sansoni, Antonio Sasso, Anna Scafuri, Carlo Verna. (giornalistitalia.it)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *