BOLOGNA – Il Consiglio di amministrazione della Poligrafici Editoriale spa,  società che edita il QN, Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno e Il Telegrafo, ha approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2019 che evidenzia ricavi consolidati pari a 36,7 milioni di euro (38,2 milioni nello stesso periodo dell’esercizio precedente); ricavi pubblicitari pari a 11,3 milioni (-3,6% rispetto al 31 marzo 2018); margine operativo lordo positivo per 0,7 milioni (1,3 milioni dei primi tre mesi del 2018); risultato netto pari a -1,7 milioni (-0,6 milioni nel 1° trimestre 2018); indebitamento finanziario netto pari a 26,5 milioni al netto applicazione Ifrs 16 (25,2 milioni al 31 dicembre 2018).

Andrea Riffeser Monti

Gli investimenti pubblicitari sui quotidiani cartacei hanno registrato una flessione del 12% dei fatturati totali, con una contrazione del 14,3% della raccolta commerciale nazionale e del 10,5% complessivamente per la commerciale locale, rubricata, finanziaria e di servizio (fonte Fcp/Fieg a marzo 2019).
La raccolta pubblicitaria online ha evidenziato un incremento del 3% nel suo complesso con una flessione del 6,9% relativa alla sola pubblicità fruita da desktop/tablet (Fcp/Assointernet a marzo 2019).
Per quanto riguarda le vendite totali dei quotidiani si registra nel trimestre, una riduzione del 8,2% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio (fonte Ads – Accertamento diffusione stampa a marzo 2019).
I risultati di gestione del 1° trimestre del 2019 del Gruppo Poligrafici, riflettono l’andamento negativo del mercato editoriale, pur evidenziando alcuni fattori di positività rispetto alla situazione generale del settore.
I ricavi di vendita dei quotidiani e riviste hanno evidenziato una riduzione del 7,2%. Pur in tale contesto  Quotidiano Nazionale, fascicolo sinergico di informazione e cronaca nazionale de il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno ed Il Telegrafo, si conferma tra i primi quotidiani italiani per copie medie giornaliere vendute in edicola (fonte Ads marzo 2019) e nelle ultime rilevazioni (Audipress III/2018), il secondo giornale generalista cartaceo tra i più letti, con una media giornaliera di 1,9 milioni di lettori.
Relativamente alla raccolta pubblicitaria si registrano andamenti migliori rispetto al trend negativo del mercato con un decremento complessivo dei ricavi del 3,6%. La raccolta pubblicitaria sui quotidiani cartacei éditi dal Gruppo registra complessivamente un decremento del 4%, con la pubblicità commerciale locale, comprensiva della rubricata finanziaria e di servizio, che evidenzia un -1,1%; mentre la pubblicità commerciale nazionale si attesta a -10,4%.
La raccolta pubblicitaria online nazionale e locale, pari a 1 milione (al netto del costo acquisto spazi per applicazione Ifrs 15), evidenzia un decremento, a valori complessivi, del 1,3%.
Per quanto riguarda la stampa conto terzi, gli incrementi riflettono gli effetti dei contratti non captive sottoscritti dalla controllata Centro Stampa Poligrafici S.r.l. con l’editore del quotidiano Gazzetta di Parma e con Gedi spa e Gedi News Network S.p.A. rispettivamente per la stampa del quotidiano “la Repubblica” edizione Toscana e di tutte le edizioni del quotidiano “Il Tirreno”.
I ricavi di vendita dei quotidiani e delle riviste hanno registrato una flessione del 7,2%. Pur in tale contesto di mercato, il QN Quotidiano Nazionale, si conferma tra i primi quotidiani italiani per copie medie giornaliere vendute in edicola (fonte ADS marzo 2019) e nelle ultime rilevazioni Audipress III/2018, il secondo giornale generalista cartaceo tra i più letti, con una media giornaliera di 1,9 milioni di lettori.
Il sito di informazione nazionale www.quotidiano.net ed i correlati siti di informazione locale (inerenti alle testate il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno ed Il Telegrafo), sono stati recentemente oggetto di un profondo restyling grafico al fine di adeguarne la fruizione alle più recenti richieste in tema di user experience e migliorare le performance dei dispositivi mobile.
Il costante aggiornamento dell’area tecnologica e l’ampliamento dei contenuti hanno portato riscontri positivi sulle performance digitali dei siti riconducibili a Quotidiano.net, che registrano, nei primi tre mesi del 2019, 20,5 milioni di browser unici medi mensili e 64,1 milioni di Pagine Viste mese (fonte Webtrekk).
La capacità di stampare i formati più comuni e l’intercambiabilità degli stabilimenti di Bologna, Campi Bisenzio e Loreto oltre che Milano, pongono la controllata Poligrafici Printing spa come leader nel centro Italia per la stampa poligrafica con la possibilità di offrire ad altri editori terzi finestre di stampa.
L’incremento del fatturato per la stampa conto terzi nel primo trimestre del 2019 riflette l’entrata a regime delle nuove commesse per la stampa del quotidiano Gazzetta di Parma presso lo stabilimento di Bologna e dei quotidiani la Repubblica (edizione Toscana) ed Il Tirreno presso lo stabilimento di Campi Bisenzio.
In un contesto di incertezza economica e finanziaria, dove il settore editoriale manifesta ulteriori segnali di criticità, il Gruppo continua a mettere in atto interventi per l’efficientamento dei costi che possano garantire marginalità e flussi di cassa positivi.
A seguito della sottoscrizione, da parte degli editori aderenti alla Fieg, di specifici protocolli d’intesa con Abi ed Anci ed alle iniziative intraprese dalle strutture operative del Gruppo la Poligrafici Editoriale spa sta intervenendo sul sistema distributivo per dare sostegno e valorizzare le edicole sui territori di diffusione; oltre a favorire la vendita dei quotidiani éditi nei punti di maggiore aggregazione anche con l’apertura di punti vendita alternativi.
Il Gruppo prosegue nello sviluppo di nuovi prodotti editoriali periodici, in aggiunta a quelli già introdotti nei mesi precedenti quali i mensili “Salus” e “Itinerari”, i fascicoli tematici “Leonardo da Vinci” ed il settimanale “QN Economia”, che hanno l’obiettivo di attrarre nuovi lettori, nonché di rafforzare la raccolta pubblicitaria nazionale e locale con nuovi prodotti editoriali verticali.
Nell’ottica di valorizzazione dei propri brand, nel corso del restante periodo del 2019, saranno svolte iniziative e celebrazioni sul territorio per l’anniversario dei 160 anni del quotidiano La Nazione e dei 20 anni di QN Quotidiano Nazionale che coinvolgeranno i lettori, i clienti pubblicitari e sponsors oltre alle istituzioni locali e nazionali.
Nel settore digitale sono allo studio ulteriori arricchimenti dei contenuti di informazione, anche con il trasferimento di quelli dai giornali cartacei, con l’obiettivo di sviluppare un sistema di paywall.
“Le previsioni per l’esercizio – afferma Poligrafici Editoriale spa – rimangono condizionate dall’andamento del settore in cui opera il Gruppo e dalle incertezze economico/politiche della nostra nazione. Dalle evidenze, ad oggi disponibili, non si prevedono andamenti di mercato significativamente diversi da quelli riscontrati nel periodo in esame. Le efficienze realizzate dal Gruppo lasciano presumere, se non si verificheranno eventi ad oggi non prevedibili, il mantenimento di una marginalità positiva, oltre alla generazione di flussi di cassa positivi”. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
I risultati del primo trimestre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *