Pc “zombie” in grado di infettare tra 500mila e 1 milione di computer nel mondo

Polizia Postale ed Fbi smantellano una rete hacker

hackerROMA – Un’operazione congiunta di Polizia Postale e Fbi ha portato allo smantellamento di una Botnet, ossia una rete di pc “zombie”, in grado di infettare ben 500mila-1 milione di computer nel mondo, 10mila in Italia. Si stima un danno economico nell’ordine di 100 milioni di euro.
Il nome dato all’operazione è “Game Over Zeus”, dal virus informatico utilizzato per infettare i computer delle vittime. Questo malware, che rientra Leggi tutto

Ladri negli studi della M&C Saatchi, a Milano. Il bottino è di circa 80mila euro

Rubati 40 computer ai “maestri” della pubblicità

Gli studi di M&C Saatchi a Milano

Gli studi di M&C Saatchi, in viale Montenero a Milano

MILANO – Un furto è stato messo a segno negli studi dei pubblicitari della M&C Saatchi, a Milano. I ladri hanno portato via 40 pc per la grafica professionale e due grandi televisori per un valore di circa 80 mila euro.
A chiamare la polizia, stamani, sono stati alcuni Leggi tutto

Organizzato dal Centro Unitario per la Cooperazione Missionaria fra le Chiese

Ad agosto uno stage di giornalismo in Kenya

Fondazione CumVERONA – La Fondazione Cum (Centro Unitario per la Cooperazione Missionaria fra le Chiese) di Verona organizza, dall’1 al 9 agosto, uno Stage di giornalismo in Kenya. La base dello stage sarà presso il Centro comunicazioni multimediali delle Suore Paoline di Nairobi, mentre l’ospitalità sarà presso i Missionari della Consolata, struttura adiacente al Centro delle Paoline. Leggi tutto

Accusati di aver pubblicato “materiale illegale” sulla versione nazionale di Twitter

Arrestati ad Hong Kong due giornalisti cinesi

Yazhou ZhoukanYazhou ZhoukanHONG KONG (Cina) – Le autorità cinesi hanno arrestato due giornalisti di Hong Kong per aver pubblicato materiale “illegale”. Lo ha reso noto la polizia della città di Shenzen, con un post su Weibo, la versione cinese di Twitter.
I due uomini sono stati identificati con i soli cognomi, Wang e Guo, che secondo il South China Morning Post pubblicavano due magazine dedicati al gossip del continente. Secondo un altro quotidiano, Apple Daily, identifica i due come Wang Jianmin e Guo Zhongxiao, e sostiene che entrambi lavoravano per il settimanale di Hong Kong, Yazhou Zhoukan. Leggi tutto

Aveva commosso tutti ballando con la flebo della chemio al braccio. Oggi i funerali

Addio al giornalista ballerino Alessio Giglio, 24 anni

Alessio Giglio

Alessio Giglio

POLLENA TROCCHIA (Napoli) – Alessio Giglio, il giornalista ballerino che ha commosso il mondo per aver ballato con la flebo della chemio attaccata al braccio, non ce l’ha fatta. A soli 24 anni è stato strappato alla vita dal male incurabile che, per oltre un anno, ha combattuto con forza e determinazione, al punto da diventare un simbolo della lotta contro il cancro. Leggi tutto

I due pellegrini a Fornovo dove il cavaliere senza macchia ricevette nomina e speroni

Via Francigena: Del Boca e Moia come Bayard

Lorenzo Del Boca e Angelo Moia sulla via Francigena

Lorenzo Del Boca e Angelo Moia sulla via Francigena

FORNOVO (Parma) – Lorenzo Del Boca ed Angelo Moia, i due pellegrini sulla via Francigena, sono arrivati a Fornovo, dove Bayard  – l’intrepido Pierre Terrail di Bayard, ultimo erede di una gloriosa tradizione cavalleresca che dal Medioevo arriva al Rinascimento e, non a caso, protagonista Leggi tutto

Decano dei giornalisti della Spezia, è stato il cantore della squadra di calcio ligure

Addio al giornalista sportivo Rino Capellazzi

Rino Capellazzi

Rino Capellazzi

LA SPEZIA – Giornalismo ligure in lutto per la scomparsa di Rino Capellazzi, il più noto cronista sportivo della provincia della Spezia, impareggiabile cantore della locale squadra di calcio che milita nel campionato di serie B. Aveva 88 anni ed era il decano dei giornalisti spezzini. A strapparlo alla vita non è stata, comunque, l’età, ma la lunga malattia che l’ha inesorabilmente consumato.
Nato alla Spezia il 22 gennaio 1926, era iscritto nell’elenco pubblicisti dell’Ordine dei giornalisti della Liguria dal 13 ottobre 1966. Una vita per il giornalismo e per il calcio raccontando le gesta Leggi tutto

Arrivate le prime tre lettere di licenziamento, l’azienda appalta le attività all’esterno

Sardegna 1: dopo la solidarietà, l’indifferenza

Sardegna 1CAGLIARI – Prime lettere di licenziamento ai lavoratori dell’emittente Sardegna 1, ceduta il 5 agosto scorso dall’imprenditore Giorgio Mazzella, presidente della Banca di Credito Sardo (Gruppo Intesa) al proprio dipendente Sandro Crisponi, per la cifra simbolica di 4mila euro.
L’Associazione della Stampa Sarda e la Slc Cgil di Cagliari denunciano che, così, “si avvia a conclusione una vicenda che presenta ancora molti lati oscuri e che, inutilmente, ma con forza, i lavoratori di Sardegna 1 hanno in tutte le sedi tentato di Leggi tutto

Dal 14 luglio per promuovere, consolidare e tutelare l’immagine dell’azienda

Coccon dirige la comunicazione di Poste Italiane

Giuseppe Coccon

Giuseppe Coccon

ROMA – Poste Italiane ha affidato al giornalista Giuseppe Coccon la responsabilità dell’Ufficio relazioni esterne, ritenendo che “le prospettive di sviluppo strategico aziendale vedono nel processo di comunicazione verso i clienti, le istituzioni e i lavoratori un fattore fondamentale per promuovere, consolidare e tutelare l’immagine dell’Azienda e del Gruppo, favorendo una conoscenza consapevole e diffusa degli obiettivi di business”.
Allo scopo di garantire la gestione unitaria e integrata di questi processi, Poste Italiane ha, infatti, costituito, alle dirette dipendenze dell’amministratore delegato Francesco Caio, la funzione comunicazione, relazioni esterne e relazioni istituzionali Leggi tutto

Il sindacato dei giornalisti rimane in campo per il rinnovamento e la tutela del lavoro

Rai, la vera sfida è migliorare il servizio pubblico

Franco Siddi

Franco Siddi, segretario Fnsi

RaiROMA – Lo choc sui tagli alla Rai si trasformi al più presto in una cura salutare: il Governo metta sul campo una riforma profonda  prima che si combinino guai per eccesso di polemiche sui titoli dei media. Se la sfida è per una migliore qualità del servizio pubblico – come ha spiegato oggi il presidente Renzi – la partita non è quella dei “ragionieri tagliatori”.
A questo punto ci siano messaggi ancora più chiari e ci si metta all’opera per rinnovare la Rai e la qualità della legislazione italiana in tema di autonomie e di assetti del sistema e degli equilibri editoriali. Leggi tutto

Scaduti ieri contratti di solidarietà. Il direttivo dell’Aser al fianco dei giornalisti in lotta

Gravissimo silenzio sul destino de l’Unità

unita

Serena Bersani

Serena Bersani

BOLOGNA – Viva preoccupazione del Consiglio direttivo dell’Aser, l’Associazione Stampa dell’Emilia-Romagna, “per le sorti dell’Unità, testata storica che ha da sempre e per tradizione un forte radicamento nel nostro territorio”.
Il direttivo del sindacato regionale dei giornalisti lo sottolinea “nel giorno in cui vanno in scadenza i contratti di solidarietà e di fronte al perdurare del silenzio dell’azienda sulla continuità delle pubblicazioni e sul rilancio del giornale”.
Il direttivo dell’Aser è al fianco dei colleghi dell’Unità, da settimane in stato di agitazione. In particolare è “solidale Leggi tutto

Scontri ad Istanbul e Ankara. Arrestato e rilasciato il corrispondente Cnn, Ivan Watson

Il fotoreporter Piero Castellano ferito in Turchia

Ivan Watson

Ivan Watson

Piero Castellano

Piero Castellano

ANKARA (Turchia) – Il centro di Istanbul e quello di Ankara quasi come zone di guerra, fra nuvole di lacrimogeni, ore di scontri, decine di feriti e centinaia di arresti: il pugno di ferro del premier turco Recep Tayyip Erdogan ha trasformato il primo anniversario della grande rivolta di Gezi Park in una giornata di violenza.
La Piattaforma Taksim aveva invitato a manifestare pacificamente alle 19 nella Piazza simbolo di Taksim e in molte altre città del Paese muniti di fiori e, simbolicamente, di libri per ricordare Leggi tutto

“Il nostro percorso è segnato solo dalle notizie. E per seguirlo abbiamo pagato caro”

Il Cdr: “La nostra lobby è la credibilità”

Corriere della CalabriaLAMEZIA TERME (Catanzaro) – E così, secondo Giuseppe Scopelliti e la sua plaudente claque, il Corriere della Calabria è il giornale delle lobby. L’ex governatore si ferma qui, non spiega se ha intenzione di includerci, secondo la sua personalissima cosmologia, anche nelle sfere della borghesia mafiosa. Attendiamo fiduciosi. E dire che noi pensavamo di dare notizie. E pure di aver pagato caro per questo vizio. Lo ricorda en passant, Scopelliti, quando dice che, a un certo punto, gli editori di “Calabria Ora” hanno deciso di cambiare direttore. Il direttore era Paolo Pollichieni. Leggi tutto

Paolo Pollichieni “Mai avuto o chiesto contribuiti o finanziamenti da enti pubblici”

“Il ridicolo è la peggiore condanna dei perdenti”

Paolo Pollichieni

Paolo Pollichieni

LAMEZIA TERME (Catanzaro) – Umana comprensione per il poverissimo Peppe Scopelliti. Abituato a vincere sempre e tutto, anche le partite a calcetto, non ha resistito al giudizio dei calabresi che lo hanno sonoramente ridimensionato fino a farlo sconfiggere in casa sua e nonostante lo smisurato potere dispiegato in questi anni.
Umana comprensione, però, non significa che Scopelliti non verrà chiamato a dar conto, e con ampia facoltà di prova, delle calunnie che ha finalmente proferito in pubblico dopo averle per anni sussurrate in privato.
 Verrà in Tribunale e lì porterà le carte che dimostrino quanto ha calunniosamente affermato.
In attesa di ciò posso solo ribadire che mai ho avuto, e mai ho chiesto, alcun contribuito o alcun Leggi tutto

Scopelliti contro il Corriere della Calabria. Parisi (Fnsi): “Accuse infamanti”. Il video

“Gli ho tolto i soldi, Pollichieni mi ha attaccato”

Giuseppe Scopelliti mentre afferma che “Pollichieni di soldini dalla Regione ne ha presi tanti”

Giuseppe Scopelliti mentre afferma che “Pollichieni di soldini dalla Regione ne ha presi tanti”

REGGIO CALABRIA – “In questa città c’è stato un tentativo di condizionamento da parte di lobby di questa città, o meglio ancora identificate secondo me nei termini della borghesia mafiosa. Sono segmenti di questa città, istituzioni, pezzi delle istituzioni, imprenditoria, pezzi dell’informazione, pezzi di altro”. Tralasciando la forma, la sostanza di questa affermazione impone un approfondimento perché Giuseppe Scopelliti, ex presidente della Giunta regionale della Calabria, ex sindaco di Reggio e mancato parlamentare europeo, nello sfogare la sua rabbia contro la stampa e i giornalisti, per la prima volta, indica obiettivi precisi: Paolo Pollichieni e il Corriere della Calabria. Leggi tutto