Il Washington Post punta sulla tecnologia

Il Washington Post punta sulla tecnologia

ROMA – Il “Washington Post” rimodella il proprio futuro secondo un criterio 4.0. Il quotidiano resta cartaceo ma, per stare al passo ...

leggi...

Agenda dei giornalisti: in Calabria la X edizione

Agenda dei giornalisti: in Calabria la X edizione

REGGIO CALABRIA – È rossa l’Agenda dei giornalisti della Calabria, nel 2019 alla sua decima edizione. Un bel traguardo, che fa il ...

leggi...

Il Giornale di Sicilia vuole licenziare 15 giornalisti

Il Giornale di Sicilia vuole licenziare 15 giornalisti

PALERMO – Si è conclusa con un verbale di mancato accordo la procedura di licenziamento collettivo aperta, il 25 settembre scorso, dal ...

leggi...

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

ROMA – Ecco tutte le offerte di lavoro giornalistico per le quali è ancora possibile presentare la propria candidatura. Tra esse tante ...

leggi...
Il Washington Post punta sulla tecnologia

Il Washington Post punta sulla

Scritto da Riccardo Del Boca il 15 Jan 2019 1
Agenda dei giornalisti: in Calabria la X edizione

Agenda dei giornalisti: in Calabria

Scritto da Redazione il 15 Jan 2019 2
Il Giornale di Sicilia vuole licenziare 15 giornalisti

Il Giornale di Sicilia vuole

Scritto da Redazione il 13 Jan 2019 3
Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte

Scritto da Redazione il 10 Jan 2019 4
Paolo Pollichieni “Mai avuto o chiesto contribuiti o finanziamenti da enti pubblici”

“Il ridicolo è la peggiore condanna dei perdenti”

Paolo Pollichieni

Paolo Pollichieni

LAMEZIA TERME (Catanzaro) – Umana comprensione per il poverissimo Peppe Scopelliti. Abituato a vincere sempre e tutto, anche le partite a calcetto, non ha resistito al giudizio dei calabresi che lo hanno sonoramente ridimensionato fino a farlo sconfiggere in casa sua e nonostante lo smisurato potere dispiegato in questi anni.
Umana comprensione, però, non significa che Scopelliti non verrà chiamato a dar conto, e con ampia facoltà di prova, delle calunnie che ha finalmente proferito in pubblico dopo averle per anni sussurrate in privato.
 Verrà in Tribunale e lì porterà le carte che dimostrino quanto ha calunniosamente affermato.
In attesa di ciò posso solo ribadire che mai ho avuto, e mai ho chiesto, alcun contribuito o alcun

leggi...
Scopelliti contro il Corriere della Calabria. Parisi (Fnsi): “Accuse infamanti”. Il video

“Gli ho tolto i soldi, Pollichieni mi ha attaccato”

Giuseppe Scopelliti mentre afferma che “Pollichieni di soldini dalla Regione ne ha presi tanti”

Giuseppe Scopelliti mentre afferma che “Pollichieni di soldini dalla Regione ne ha presi tanti”

REGGIO CALABRIA – “In questa città c’è stato un tentativo di condizionamento da parte di lobby di questa città, o meglio ancora identificate secondo me nei termini della borghesia mafiosa. Sono segmenti di questa città, istituzioni, pezzi delle istituzioni, imprenditoria, pezzi dell’informazione, pezzi di altro”. Tralasciando la forma, la sostanza di questa affermazione impone un approfondimento perché Giuseppe Scopelliti, ex presidente della Giunta regionale della Calabria, ex sindaco di Reggio e mancato parlamentare europeo, nello sfogare la sua rabbia contro la stampa e i giornalisti, per la prima volta, indica obiettivi precisi: Paolo Pollichieni e il Corriere della Calabria.

leggi...
E‘ vero che quasi 4 mila su 13 mila dipendenti hanno diritto al bonus di 80 euro?

La Rai non è un esercizio di ragionieri tagliatori

Franco Siddi

Franco Siddi

RaiROMA – Basta con l’uso della Rai come clava per regolamenti di conti improponibili, additando il taglio di fondi per 150 milioni come un risarcimento al Paese che soffre e le proteste contro questa manovra, che l’azienda comincia a declinare verso l’annuncio di riduzione degli organici, come un attentato alla solidarietà necessaria per risanare i conti pubblici. Intanto, anche su questo punto, forse, un po’ di approfondimento non farebbe male. E’ vero o no che quasi 4 mila persone su 13 mila dipendenti Rai stanno nelle fasce basse di stipendio che hanno diritto al bonus di 80 Euro, per finanziare il quale è stato deciso

leggi...
Martedì 3 giugno a Reggio e Cosenza, giovedì 5 a Roma. In edicola da mercoledì 18

Il Garantista anticipa la presentazione in Calabria

Il GarantistaREGGIO CALABRIA – Le cronache del Garantista, il nuovo quotidiano diretto da Piero Sansonetti, anticipa di un giorno, martedì 3 giugno,

leggi...
Dai bilanci consuntivi 2013 garanzia di sostenibilità e buoni rendimenti patrimoniali

Adepp: previdenza privata, garanzia di qualità

Andrea Camporese, presidente Adepp e Inpgi

Andrea Camporese, presidente Adepp e Inpgi

ROMA – I bilanci consuntivi 2013 dimostrano, in modo chiaro ed evidente, la capacità del sistema della previdenza privata italiana di garantire sostenibilità e rendimenti patrimoniali ben oltre i parametri minimi stabiliti dai Ministeri Vigilanti e dalla legislazione in vigore. Parliamo di un sistema di enti che è sottoposto a numerosi controlli e ad una serie di obblighi di reporting (tra gli altri Ministero del lavoro, Ministero dell’Economia, Covip, Commissione parlamentare, Corte dei Conti,

leggi...
Accusate di uso fraudolento di una testata giornalistica non più pubblicata

Riviste di ippica truffavano contributi pubblici

Ippica: Mack Grace sm fa il bis nel Lotteria della rinascitaROMA – I finanzieri del Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria hanno sequestrato immobili e conti correnti per un valore di oltre un milione di euro, al fine di  garantire il successivo recupero erariale di contributi statali  illegalmente percepiti da due imprese editrici lombarde, specializzate nella pubblicazione di testate giornalistiche nel settore dell’ippica.
Il sequestro è avvenuto

leggi...
Al liceo scientifico “da Vinci” di Reggio Calabria il caso “L’Ora” con Parisi e Regolo

Quando il potere soffoca la libertà di stampa

Laura Sidari, Carlo Parisi, Luciano Regolo e Luigi Caminiti

Laura Sidari, Carlo Parisi, Luciano Regolo e Luigi Caminiti

REGGIO CALABRIA – Se l’editoria non si comporta da impresa, ma utilizza i giornali come mezzi di potere per perseguire interessi (che vanno oltre al profitto), a pagarne le spese è la libera stampa, da un lato, ed i cittadini che, invece, dovrebbero essere correttamente informati, dall’altro. Ed il caso più clamoroso dell’ultimo periodo è stato quello dell’Ora della Calabria, quotidiano calabrese non più in edicola dal 18 aprile scorso.

leggi...
Cdr ed Fnsi hanno incontrato il liquidatore davanti al prefetto di Cosenza, Tomao

L’Ora della farsa, Bilotta e Jessica Rabbit

Il liquidatore Giuseppe Bilotta

Il liquidatore dell’editrice C&C, Giuseppe Bilotta

Jessica RabbitRENDE (Cosenza) – Ho atteso prima di scrivere. Volevo che il mio non fosse uno sfogo rabbioso ma una riflessione ponderata. Spero che la conferenza che ho tenuto ieri sera a Reggio Calabria sulla Beata Maria Cristina di Savoia e una breve, ma intensa conversazione che ho avuto nel pomeriggio, assieme a Carlo Parisi, vicesegretario nazionale e segretario regionale della Fnsi, con monsignor Salvatore Nunnari, arcivescovo di Cosenza e presidente della Conferenza episcopale calabrese, tra le persone che più ci sono state vicine e con costanza dall’Oragate in poi, abbiano contribuito a rendermi più lucido.
Nella tarda mattinata con Parisi e il Cdr dell’Ora abbiamo incontrato il liquidatore alla presenza del prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao. Bilotta ha confermato che non intende in alcun modo ripristinare il sito, o meglio lo riattiverà, versando

leggi...
Inviato di punta del Tg1, raccontò i delitti di Via Poma, Cogne, Perugia e Novi Ligure

E’ morto Claudio Pistola, sue le grandi cronache

Claudio Pistola

Claudio Pistola

ROMA – Lutto nel mondo del giornalismo e del Tg1 in particolare: è morto Claudio Pistola. Aveva 68 anni. Grande inviato di cronaca, ha seguito per il primo Tg della Rai importanti processi e vicende criminali:

leggi...
Nassib Karnafa era molto popolare. Forse vittima della violenza jihadista

Libia: giornalista rapita e poi sgozzata

Nassib Karnafa

Nassib Karnafa

TRIPOLI (Libia) – Orrore e sgomento in Libia, dove Nassib Karnafa, giovane giornalista televisiva libica, è stata rapita e poi sgozzata. Uccisa così, nel sud della Libia sconvolta dalla guerra per bande di jihadisti e

leggi...
I due pellegrini di oggi come quelli di 1000 anni fa: a piedi nudi nel fiume

Via Francigena: Del Boca e Moia sfidano il Trebbia

Lorenzo Del Boca e Angelo Moia traghettati sul Po da Danilo Parisi

Lorenzo Del Boca e Angelo Moia prima traghettati sul Po da Danilo Parisi e poi…

Un Parisi – Danilo – ha traghettato il presidente emerito dell’Ordine dei giornalisti Lorenzo Del Boca e il suo compagno di marcia Angelo Moia dalla sponda sinistra del Po a quella destra. Passaggio rigorosamente storico perché Sigerico nel 990 si è imbarcato a Corte Sant’Andrea per

leggi...
Basterà compilare un formulario on line per essere “dimenticati” sul web

Google riconosce agli europei il diritto all’oblio

GoogleROMA – Google apre all’Europa sul diritto all’oblio. Il colosso di internet lancia un servizio attraverso il quale i cittadini europei possono richiedere la rimozione di link dai risultati di ricerca. L’azienda rende disponibile un formulario da compilare online (ecco il

leggi...
Eletto il nuovo Direttivo dell’Assostampa. Vicepresidenti Pioppi e Caponi

Umbria: Marta Cicci resta al timone dell’Asu

Marta Cicci

Marta Cicci

PERUGIA – Prima riunione, nella sede di via del Macello, a Perugia, del nuovo Consiglio direttivo dell’Associazione Stampa Umbra (Asu), emerso dalle elezioni del 18 maggio e che resterà in carica per i prossimi tre anni.
Come primo adempimento il nuovo Consiglio ha eletto all’unanimità: alla presidenza dell’Associazione Marta Cicci, presidente uscente, e alla vicepresidenza Luana Pioppi (collaboratore) e Leonardo Caponi (professionale). Massimo Duranti (collaboratore) ricoprirà l’incarico di segretario-tesoriere. Del Consiglio fanno parte anche per i professionali Marco Baruffi, Noemi Campanella, Alfredo Doni e Fabrizio Ricci e per i collaboratori Francesca Marruco.
Nella sua prima riunione, il consiglio direttivo ha

leggi...
Un gruppo di hacker iraniani ha sottratto dati per almeno 3 anni

Si fingono giornalisti per spiare la Difesa Usa

bigstock-Hacker-Typing-On-A-Laptop-44548564WASHINGTON (Usa) – Un gruppo di hacker iraniani ha spiato per almeno tre anni centinaia di responsabili della Difesa e diplomatici statunitensi attraverso falsi profili creati su Facebook, Twitter, LinkedIn e un sito “civetta” chiamato NewsOnAir.org.
E’ quanto emerge da un rapporto diffuso dall’azienda specializzata in cyber-intelligence iSight Partners, secondo il quale dal 2011 gli hacker della Repubblica

leggi...
Partigiano, è considerato uno i massimi promotori del federalismo europeo

70 anni fa moriva il giornalista Eugenio Colorni

Eugenio Colorni

Eugenio Colorni

ROMA – Ricorre oggi il 70esimo anniversario dell’uccisione a Roma del giornalista milanese di origine ebrea Eugenio Colorni, considerato uno dei massimi promotori del federalismo europeo assieme ad Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi.
Professore di lettere, filosofo (era studioso di Leibniz e Kant), scrittore e politico, si impegnò politicamente contro il regime fascista, prima avvicinandosi al gruppo di Giustizia e Libertà, poi al Partito Socialista.
Partecipò alla stesura del Manifesto di Ventotene, isola in cui viene confinato per oltre due anni dal gennaio 1939 perché antifascista. Durante la Seconda Guerra Mondiale collaborò con numerose testate: Il Convegno, La Cultura, Civiltà Moderna, Solaria e Rivista di Filosofia.
Alla fine del 1941 fu inviato al soggiorno obbligato a Melfi, ma

leggi...
design   emme21