Firenze, i giornalisti: “È deriva democratica”

Firenze, i giornalisti: “È deriva democratica”

FIRENZE – «Eravamo 150 o forse più a Firenze contro gli insulti a tutta la categoria da parte del vicepresidente del Consiglio ...

leggi...

Giù le mani dall’informazione, flash mob Fnsi

Giù le mani dall’informazione, flash mob Fnsi

ROMA – «Basta attacchi ai giornalisti. Gli insulti e le minacce di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista non sono soltanto ...

leggi...

Sgravi contributivi per chi assume giornalisti

Sgravi contributivi per chi assume giornalisti

ROMA – In arrivo sgravi contributivi per chi assume giovani giornalisti. Al fine di estendere anche nel settore giornalistico le misure di incentivo ...

leggi...

“La qualità salverà il giornalismo, anche on line”

“La qualità salverà il giornalismo, anche on line”

ROMA – “Digital heritage. Cultural communication trough digital technologies”: questo il titolo del Master universitario di primo livello, diretto dal prof. Umberto ...

leggi...
Firenze, i giornalisti: “È deriva democratica”

Firenze, i giornalisti: “È deriva

Scritto da Redazione il 14 Nov 2018 1
Giù le mani dall’informazione, flash mob Fnsi

Giù le mani dall’informazione, flash

Scritto da Redazione il 11 Nov 2018 2
Sgravi contributivi per chi assume giornalisti

Sgravi contributivi per chi assume

Scritto da Redazione il 27 Oct 2018 3
“La qualità salverà il giornalismo, anche on line”

“La qualità salverà il giornalismo,

Scritto da Redazione il 21 Oct 2018 4
Ali Rowghani lascia per dissidi interni. Resterà come “advisor”

Twitter: si dimette il direttore operativo

Ali Rowghani

Ali Rowghani

ROMA – Cambio ai vertici di Twitter. Il direttore operativo Ali Rowghani, dopo dissidi interni, si dimette dall’incarico, ma continuerà a lavorare come “advisor” dell’amministratore delegato. Twitter – riporta l’agenzia Bloomberg – non prevede di assumere un sostituto.
“Goodbye Twitter. E’ stato un viaggio fantastico, ne custodirò i ricordi”, scrive Rowghani in un cinguettio. Già direttore finanziario alla Pixar, Rowghani era entrato in Twitter quattro anni fa.
Secondo quanto riporta il Financial Times, il social sta tentando di frenare i timori degli investitori su un possibile rallentamento

leggi...
La Fnsi: “Da una cooperativa ci si attende un altro comportamento”

Area e Audionews in sciopero per lo stipendio

AreanewsROMA – La Fnsi è vicina alle colleghe e ai colleghi di Area e Audionews, costretti a ricorrere a uno sciopero di due giorni, congiuntamente al personale non giornalistico, per difendere e rivendicare il basilare diritto alla retribuzione e al versamento dei contributi. Dopo mesi di ritardi e rinvii su un ipotizzato progetto di

leggi...
Sono Shasta Darlington e Barbara Arvanitidis della Cnn. Colpito un operatore tv

Scontri ai Mondiali in Brasile: ferite due giornaliste

Mondiali calcio BrasileSAN PAOLO (Brasile) – La polizia militare di San Paolo ha fatto uso di gas lacrimogeni e pallottole di gomma per disperdere un centinaio di persone che manifestavano contro i Mondiali di calcio e tentavano di raggiungere lo stadio Itaquerao, dove tra poche ore si giocherà la partita inaugurale Brasile-Croazia. Almeno 3 manifestanti sono stati

leggi...
L’una già vicedirettore della Radio, l’altra già alla guida di Rai Educazione

Marchesini a Radio2, Calandrelli a Rai Cultura

RaiROMA – Via libera del cda Rai – secondo quanto si apprende – alla nomina di Paola Marchesini alla guida di Radio2 e di Silvia Calandrelli alla guida di Rai Cultura. Ok a maggioranza alla nomina di 6 vicedirettori, tre confermati e tre nuovi, a Radio2 con astensioni di Antonio Verro e, in alcuni casi, di Guglielmo Rositani.
Paola Marchesini, attualmente vice direttore della Radio, prende la guida di Radio2 dove al timone, a seguito del passaggio di Flavio Mucciante a Radio1 e

leggi...
L’ex parlamentare: “Rinnovo l’appello alla magistratura: assurdo non far luce”

L’Ora, uno scandalo che impone giustizia

Luciano Regolo e Angela Napoli nella redazione occupata dell’Ora della Calabria

Luciano Regolo e Angela Napoli nella redazione occupata dell’Ora

REGGIO CALABRIA – Leggo con grande piacere gli spiragli che si stanno aprendo su L’Ora della Calabria, anche grazie agli impegni assunti da Palazzo Chigi.
Trovo assurdo il perdurare dell’anomalo comportamento del liquidatore, il quale oltre ad aver leso la libertà di stampa e la libertà e i diritti di tutti i cittadini calabresi abbonati al quotidiano regionale, continua a ledere i diritti del direttore e di tutti i giornalisti che lavoravano per quel giornale.
Avevo già rivolto un appello,

leggi...
Applicati dall’Istituto di previdenza a tutti i giornalisti iscritti per prima e seconda casa

Mutui casa: i tassi Inpgi da luglio a settembre

mutui casaROMA – Nuova stagione, nuovi tassi di interesse per i mutui casa erogati dall’Inpgi, l’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani.
Mutui che, lo ricordiamo, sono sottoposti ad un meccanismo trimestrale di adeguamento automatico, che tiene conto sia dell’andamento dei tassi di mercato (Eurirs), sia dell’andamento degli spread applicati dal sistema bancario, così da consentire una più semplice definizione del livello adottato per le differenti

leggi...
Mentre il liquidatore si ostina a non far lavorare i giornalisti, né a pagarli o licenziarli

L’Ora, segnali di speranza da Palazzo Chigi

Carlo Parisi, Luciano Regolo e Franco Siddi all’uscita da Palazzo Chigi

Carlo Parisi, Luciano Regolo e Franco Siddi all’uscita da Palazzo Chigi

ROMA – Il Governo segue con la massima attenzione il caso dell’Ora della Calabria. Dopo la visita del ministro Maria Carmela Lanzetta nella redazione centrale occupata di Rende e l’incontro con il sottesegretario all’editoria, Luca Lotti, a Catanzaro, una delegazione del quotidiano calabrese, guidata dal direttore Luciano Regolo, accompagnata dal segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, e dal vicesegretario nazionale Carlo Parisi, segretario del sindacato calabrese, è stata ricevuta a Palazzo Chigi.

leggi...
La riforma del sistema delle autonomie locali non deve produrre precarizzazione

Uffici Stampa Province, patrimonio da salvare

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

ROMA – In diverse realtà provinciali – dove il rapporto di lavoro degli addetti stampa non è di dipendenza o lo è solo per alcuni –  il rischio che si corre è che, presto, non ci sia più nessun giornalista in servizio per garantire quel diritto all’informazione sancito dalla Legge 150/2000 “in attuazione dei princìpi che regolano la trasparenza e l’efficacia dell’azione amministrativa”, diritto ancor più fondamentale in questa fase di transizione che comporterà enormi disagi ai cittadini e molto probabili tagli di servizi a causa della riforma decisa dal Governo.

leggi...
Dai new media informazioni veloci, ma spesso errate, confuse e poco attendibili

“Localizzare” per un giornalismo di qualità

Wan Xingqiao

Wan Xingqiao

ROMA – In un mondo dell’informazione in cui i social network si impongono per velocità, “localizzare” è la chiave per un giornalismo di alto livello: ne è convinto Wang Xinqiao, capo dell’ufficio di Bruxelles dell’agenzia di Stato cinese Xinhua, tra i relatori del Workshop EurAsia, a Roma.
“Il ruolo dei media è cambiato molto, soprattutto con la nascita di social network e tecnologie digitali che rappresentano una sfida per gli organi d’informazione tradizionali”, ha osservato Wang, “il loro punto debole è l’affidabilità.

leggi...
Figlia della giornalista Ornella Milella e sorella della giornalista Maria Luigia

Benedetta Cozzupoli morta d’infarto a 37 anni

Benedetta Cozzupoli

Benedetta Cozzupoli

REGGIO CALABRIA – Il Sindacato Giornalisti della Calabria si unisce al profondo dolore delle famiglie Cozzupoli e Milella per la prematura scomparsa di Benedetta Cozzupoli, brillante vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Reggio Calabria, stroncata da un infarto a soli 37 anni, compiuti lunedì scorso.
Moglie di Nino Liconti, aveva tre figli di 7, 5 e 2 anni. Era figlia di Domenico Cozzupoli, già presidente di Confindustria Reggio, e di Ornella Milella, docente universitario e giornalista

leggi...
16 su 19 Associazioni Regionali di Stampa confermano la linea della Giunta Esecutiva

Contratto giornalisti, mandato forte a Franco Siddi

Franco Siddi, segretario generale Fnsi

Franco Siddi, segretario generale Fnsi

ROMA – Siamo ad uno snodo delicatissimo del rinnovo quadriennale del contratto nazionale di lavoro giornalistico, scaduto nel 2013. Bene ha fatto la Giunta Esecutiva della Fnsi a dare un mandato forte al segretario generale, Franco Siddi, per andare a vedere fino in fondo le intenzioni della controparte, “carte alla mano”.
Cogliamo in pieno e con preoccupazione la complessità e la delicatezza di una trattativa in cui, a vario titolo, sono coinvolti più soggetti: le parti sociali, l’Inpgi e il Governo, quest’ultimo con un ruolo strategico sul fronte dell’occupazione.
Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega per l’editoria, Luca Lotti, si appresta a varare il regolamento del Fondo straordinario per l’editoria e il

leggi...
Per la Procura di Genova 4 fotogiornalisti avrebbero molestato la Toffanin

Fotografare un vip adesso è reato

Piersilvio Berlusconi e Silvia Toffanin

Piersilvio Berlusconi e Silvia Toffanin

GENOVA – Fotografare da un luogo pubblico, lungo la pubblica via e da circa 500 metri di distanza, Silvia Toffanin, personaggio indubbiamente pubblico, nonché compagna di Pier Silvio Berlusconi (altrettanto pubblico), durante la festa di compleanno del figlio celebrata sulla spiaggia nei pressi di Portofino, è reato, secondo la procura della Repubblica di Genova e i carabinieri di Santa Margherita Ligure.
A quattro fotogiornalisti, l’altro pomeriggio, sono state contestate le molestie consistite nello scattare fotografie.
Raggiunti da una pattuglia di carabinieri

leggi...
Rossi (Fnsi): “Chiediamo la revoca dell’inaccettabile decisione assunta dal Comune”

Roma Capitale: “Grave danno ai giornalisti”

Giovanni Rossi

Giovanni Rossi

ROMA – Il Comune di Roma ha deciso di revocare a cinque colleghi il ruolo di addetti stampa e di metterli a disposizione dell’Ufficio personale per assolvere incarichi amministrativi.
Tale decisione è estremamente grave: essa si traduce in un danno pesante per i cinque giornalisti che in tal modo, perdendo il ruolo professionale, decadono dall’iscrizione all’Istituto previdenziale di categoria (Inpgi) e dalla Cassa sanitaria dei giornalisti (Casagit).
Scelta tanto più contestabile a fronte del fatto che uno dei colleghi colpiti dal provvedimento è componente del Comitato di redazione, cioè della rappresentanza

leggi...
Il cdr dell’Ufficio Stampa: “Spazzati via 10 anni di conquiste sindacali”

Roma Capitale: 5 giornalisti spostati al Personale

Roma CapitaleROMA – Il Comitato di Redazione dell’Ufficio Stampa di Roma Capitale, da dieci anni espressione sindacale dei giornalisti dipendenti dell’amministrazione capitolina, denuncia la gravità della misura adottata con determina dirigenziale che rimette a disposizione dell’Ufficio Personale

leggi...
I dipendenti di tutti i media incrociano le braccia oggi per 4 ore

Grecia: tutti in sciopero per difendere la Ert

ERTATENE (Grecia) – Ad un anno dalla chiusura della radiotelevisione pubblica greca, la Ert, decisa dal governo di coalizione l’11 giugno del 2013, i dipendenti di tutti i mezzi d’informazione della Grecia scioperano oggi per 4 ore, a partire dalle 12 e sino alle

leggi...
design   emme21