La giornalista Daphne Caruana Galizia e la sua auto dopo l’esplosione dell’ordigno

LA VALLETTA (Malta) – Andranno a processo i tre uomini sospettati per l’uccisione della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia. Lo ha confermato il procuratore generale Peter Grech al quotidiano Malta Today. Ai tre sospettati, Alfred Degiorgio, George Degiorgio e Vince Muscat, è stato notificato il rinvio a giudizio.
Le indagini a carico dei due fratelli Degiorgio e di Muscat sono iniziate nel dicembre del 2017, due mesi dopo che Caruana Galizia morì nell’esplosione della sua auto, davanti alla sua abitazione. Secondo la legge maltese, l’accusa ha ora 20 mesi di tempo per fissare la data di inizio del processo.
La famiglia della giornalista in questi anni ha lamentato la lentezza con la quale la procura ha proceduto all’incriminazione formale dei tre uomini, arrestati nel dicembre del 2017 e accusati di avere fabbricato, installato e fatto detonare l’ordigno che ha ucciso la giornalista. (adnkronos)

Comments are closed.