I giornalisti siciliani premiano la maggioranza. Ballottaggi prof: ha votato il 72,23%

Odg Sicilia, Francese lascia in buone mani

Giulio Francese: da presidente dell’Odg Sicilia a consigliere nazionale

PALERMO – Il nuovo Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia sarà composto da Filippo Mulè (eletto con 324 voti), Franco Nicastro (320), Roberto Gueli (278), Katia Scapellato (270), Daniele Ditta (268) e Tiziana Martorana (259). Sono loro i giornalisti professionisti che hanno superato il ballottaggio.
Dopo il voto online del 3 e 4 novembre scorsi, ieri urne aperte in presenza nella sede regionale dell’Ordine a Palermo e nei seggi distaccati di Catania e Messina. In 731 su 1.012 (72,23%) hanno votato tra modalità online e in presenza; 19 le schede bianche e nulle. Mulè, Nicastro, Gueli, Scapellato, Ditta e Martorana si aggiungono ai tre pubblicisti già eletti al primo turno: Salvatore Li Castri, Tiziana Caruso e Salvatore Di Salvo.
Eletto nel collegio dei revisori anche Salvatore Messina (307 voti), che ha vinto il testa a testa con Viviana Sammito (293 preferenze). Nel collegio dei revisori, Messina trova Vittorio Corradino (professionista) e Roberto Immesi (pubblicista), eletti al primo turno.
Nella corsa a quattro per il Consiglio nazionale i due professionisti eletti in Sicilia sono Riccardo Arena (366 voti) e il presidente uscente del Consiglio regionale Giulio Francese (345). Niente da fare per Orazio Raffa e Salvatore Ferro, che si sono fermati rispettivamente a 270 e 188 preferenze. In totale sono stati 715 i votanti al Nazionale; 20 le schede bianche e nulle. Eletto al primo turno il pubblicista Santino Franchina, riconfermato al Consiglio nazionale.
Tra i non eletti al regionale completano la graduatoria Daniele Lo Porto (250 voti), Fortunato “Tito” Cavaleri (250), Filippo Romeo (249), Eliana Marino (237), Maria Torrisi (201), Elisabetta Raffa (152). (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Elezioni Odg: in Sicilia passano solo i pubblicisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *