Concorso pubblico, per titoli ed esami, per 1 operatore di amministrazione categoria B1

Odg Puglia assume a tempo indeterminato

Pietro Ricci, presidente dell’Ordine dei giornalisti di Puglia

BARI – L’Ordine dei giornalisti di Puglia, presieduto da Pietro Ricci, ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di 1 unità di personale con profilo di operatore di amministrazione cat. B1, con contratto part time, per le esigenze del Consiglio regionale.
Titolo di studio richiesto: diploma di scuola superiore.
Il bando è stato 
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Concorsi numero 1 del 3 gennaio 2020 e le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta semplice, nelle modalità e con gli allegati indicati nel bando, dovranno essere inoltrate alla sede del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti di Puglia, esclusivamente a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, entro lunedì 3 febbraio 2020 (farà fede il timbro apposto dall’ufficio postale accettante).
La Commissione esaminatrice, nominata dal Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti di Puglia, è composta da tre esperti esterni, dei quali uno iscritto all’Ordine. La funzione di presidente è assegnata dal Consiglio dell’Ordine. Le funzioni di segretario sono svolte da un dipendente dell’Ordine dei giornalisti di Puglia.
Le prove d’esame sono costituite da: 2 prove scritte: una prova consistente in quesiti a risposta sintetica sulle seguenti materie: cultura generale, nozioni di diritto pubblico e amministrativo, legislazione ordinistica; una prova pratica attinente alle mansioni di operatore di amministrazione, conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, Power Point e analoghi), conoscenza di internet e della posta elettronica e degli applicativi fondamentali per l’utilizzo del computer; una prova orale consistente in un colloquio sulle stesse materie oggetto delle prove scritte oltre che sull’accertamento della lingua inglese.
Qualora il numero delle domande sia superiore a 80, è facoltà dell’Amministrazione effettuare una preselezione, della durata di un’ora, consistente in sessanta quesiti a risposta multipla sulle materie previste per la prova orale.
Per lo svolgimento di ciascuna delle due prove scritte i candidati avranno a disposizione quattro ore.
Al vincitore immesso in servizio sarà corrisposto il trattamento economico previsto per il primo livello retributivo dell’area B (posizione B1 part time) per il personale appartenente al Comparto Funzioni Centrali degli Enti pubblici (ex CCNL EPNE). (giornalistitalia.it)

PER PARTECIPARE:
Il bando

I commenti sono chiusi