Eletti anche Maria Teresa Martinengo segretaria e Mario Bosonetto tesoriere

Odg Piemonte: Tallia presidente, Ercole vice

Stefano Tallia, Ezio Ercole, Maria Teresa Martinengo e Mario Bosonetto

TORINO – Stefano Tallia, 49 anni, giornalista della Tgr Rai, è il nuovo presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte. È stato eletto nella prima seduta del consiglio regionale che ha confermato Ezio Ercole alla vicepresidenza e ha eletto Maria Teresa Martinengo segretaria e Mario Bosonetto tesoriere. Completano il consiglio i professionisti Gabriele Guccione, Cristina Mazzariello e Carla Piro Mander e i pubblicisti Franca Giusti e Franco Leonetti.
Ad aprire la seduta è stato il presidente uscente Alberto Sinigaglia che ha, così, salutato i nuovi consiglieri: «Non c’è mai stato tanto bisogno di giornalismo come oggi, in una società che i social media illudono di essere informata, facendone invece bersaglio di fake news e di campagne di disinformazione. Il giornalismo deve perciò ritrovare qualità e affidabilità in chiunque lo eserciti e nelle istituzioni che lo rappresentano. L’Ordine del Piemonte ha lavorato molto su questo fronte, anche con l’Associazione stampa subalpina, stabilendo sui problemi cruciali della categoria un’intesa esemplare. Il nuovo Consiglio ne è ben consapevole e ha tutte le caratteristiche per continuare quel lavoro e per guidare i giornalisti a un futuro migliore per il proprio mestiere e per il Paese».
«Assumo la presidenza – ha affermato Stefano Tallia nel suo discorso di insediamento – in un momento particolarmente delicato per la professione.  Il nostro settore è oggi attaccato da una crisi di sistema senza precedenti e da spinte populiste che mirano a mettere in discussione il ruolo del giornalismo, nonostante l’ultimo anno e mezzo di pandemia abbia evidenziato proprio l’indispensabilità di un’informazione corretta e responsabile. Il mio primo impegno sarà, quindi, a difesa di questo irrinunciabile presidio di libertà, rafforzando la tutela dei colleghi che si trovano in posizione di maggiore difficoltà economica e professionale. È una battaglia nella quale l’Ordine, insieme alle altre istituzioni della categoria, punterà a coinvolgere la società civile, convinto che questi argomenti riguardino l’intera collettività».
Dal canto suo, il vice presidente Ezio Ercole, ha affermato che «forte del consenso del mandato elettorale, la componente pubblicista dell’Ordine ribadisce la volontà di perseguire i compiti specifici dell’organo associativo pubblico dei giornalisti, nella auspicata collaborazione fra tutti i consiglieri regionali e nazionali».
«Un Ordine al passo con i tempi – ha sottolineato Ercole – pronto a percorrere sentieri nuovi con iniziative che coinvolgano fattivamente tutte le colleghe ed i colleghi del Piemonte, in sinergia con gli altri Ordini regionali d’Italia».
Saranno questi i temi che i nuovi vertici dell’Ordine piemontese sottoporranno alle istituzioni nel primo giro di incontri che verrà calendarizzato nelle prossime settimane. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Elezioni Odg: in Piemonte Ezio Ercole record

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *