Mark Thompson, amministratore delegato del New York Times

NEW YORK (Usa) – Il New York Times chiude il secondo trimestre con 109.000 nuovi abbonati digitali, ma vendite pubblicitarie in calo. E i titoli calano in Borsa, dove arriva a perdere il 4,42%.
La raccolta pubblicitaria digitale è, infatti, calata del 7,5% a 51 milioni di dollari, mentre quella per la carta stampata è scesa dell’11,5%. Il New York Times può contare complessivamente su 3,8 milioni di abbonati, di cui 2,9 milioni solo digitali: i due terzi dei ricavi arrivano dagli abbonamenti e “ci aspettiamo che questo trend continui” afferma l’amministratore delegato del New York Times, Mark Thompson.
Nel secondo trimestre i ricavi si sono attestati a 414,6 milioni di dollari, sopra le attese degli analisti che scommettevano su 412,7 milioni. I ricavi pubblicitari sono risultati pari a 119,2 milioni di dollari. (ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *