L’editore Arthur Ochs Sulzberger Jr lascia al figlio A.G. ma resta presidente emerito del Cda

New York Times: da Sulzberger a Sulzberger

Arthur Ochs Sulzberger Jr e suo figlio A.G. Sulzberger (NYT)

NEW YORK (Usa) – Arthur Ochs Sulzberger Jr lascia la presidenza del consiglio di amministrazione della New York Times Company. La sua uscita è in calendario il 31 dicembre 2020 e il suo posto sarà preso dal figlio A.G. Sulzberger, che da 3 anni è l’editore del quotidiano più famoso d’America.
Sulzberger padre, 69 anni, è stato, infatti, editore del Times dal 1992 al 2017, quando ha passato il timone al figlio. Assumerà, comunque, il ruolo di presidente emerito.

Adolph Ochs nel francobollo che le Poste Usa gli dedicarono nel 1976

«Servire questa istituzione essenziale – sono state le parole di “addio” del presidente in carica sino a fine anno – e lavorare a fianco di tanti giornalisti di talento nel corso degli anni è stato il privilegio della mia vita».
«So che A. G. non si fermerà – ha aggiunto Sulzberger padre – nella sua spinta a dare potere ai nostri giornalisti ed espandere la portata delle ambizioni del Times».
Insomma, buon sangue non mente. E c’è da credergli, se è vero che il New York Times appartiene alla famiglia Ochs-Sulzberger da più di 120 anni, da quando, cioè, nel 1896 il patriarca Adolph S. Ochs acquistò il giornale in bancarotta. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi