Stroncato da un infarto il decano dei giornalisti della costa jonica siciliana

Morto improvvisamente Carmelo Duro

Carmelo Duro

Carmelo Duro

SANT’ALESSIO SICULO (Messina) –  E’ stato un infarto a stroncare la vita di Carmelo Duro, 74 anni, iscritto all’ordine dei giornalisti della Sicilia dal 7 gennaio 1974. Giornalista e scrittore, aveva iniziato a collaborare con la Gazzetta del Sud nientemeno che il 1° gennaio 1968, occupandosi, fino al 2007, di cronaca, oltre che dei problemi di Sant’Alessio e della Valdagrò. Sempre per la Gazzetta seguì, per un decennio, la programmazione di Taormina Arte.
Alla fine degli anni Settanta fu direttore responsabile di Radio Stereo Sound di Messina, poi del periodico “Il malessere” (della riviera jonica) e, infine, di Radio Antenna Jonica di S. Alessio. A Sant’Alessio Siculo, dove era nato il 31 luglio 1940, Carmelo Duro ha dedicato, del resto, tutta la vita, come giornalista, scrittore e, più in generale, uomo di cultura.
Punto di riferimento per la cultura della riviera ionica è stato, infatti, per molti anni presidente della Pro Loco.
Tra i suoi molteplici impegni, quello di scrivere la storia di Sant’Alessio in ben quattro volumi. E’ riuscito a pubblicarne solo due: “Sant’Alessio e Forza D’Agrò – tra cronaca e storia” e l’ultimo, “Sant’Alessio nel Novecento”, nel 2012.
Carmelo Duro ha scritto molti libri di storia e d’arte (storico il suo “La Valle d’Agrò” del 1987, ristampato due volte) ed un romanzo, “Lampare spente”, nel 2004.
I funerali si svolgeranno domani, alle 15, nella chiesa S. Maria delle Grazie a S. Alessio Siculo. Alla famiglia del giornalista le più sentite condoglianze del segretario provinciale dell’Assostampa Messina, Giuseppe Gulletta.

I commenti sono chiusi