David Puente

TRIESTE – David Puente, una delle persone più impegnate nel contrasto delle fake news, attualmente nella redazione di Open, quotidiano on line diretto da Enrico Mentana, ha denunciato oggi di aver ricevuto continue minacce per le sue attività di inchiesta. Minacce rivolte, nell’ultimo caso, anche contro i suoi familiari.
«Le mie ultime settimane – afferma, infatti, David Puente – non sono state facili per diversi motivi personali, l’ultima riguarda le minacce a me rivolte negli ultimi mesi. Oggi a Trieste ho presentato un’altra denuncia per diffamazione e per minacce ma questa volta, purtroppo, rivolte anche alla mia famiglia. Chiunque affermi che sono false minacce verrà segnalato alle autorità».
Puente ringrazia, quindi, «la Polizia di Stato, in particolare la Polizia Postale di Roma e Trieste per le loro telefonate e l’interesse dimostrato riguardo al mio caso. In questa battaglia, una volta individuati i colpevoli, ci sarà anche il team di avvocati che mi sta prestando sostegno, l’avv. Michele Maria Gambini e l’avv. Francesco Falcinelli del Foro di Perugia».
La polizia, come ha dichiarato lo stesso Puente, ha immediatamente raccolto le sue denunce e si è messa all’opera. «Ci auguriamo – afferma la Federazione Nazionale della Stampa Italiana – che questi “squadristi da tastiera” siano individuati e sanzionati e invitiamo tutte le Associazioni regionali di Stampa a denunciare alla polizia postale ulteriori messaggi di minaccia nei confronti di David Puente e nei confronti di qualsiasi altro cittadino».
«È giunto il momento – denuncia la Fnsi – di cominciare a ribellarsi a chi ritiene che possa esistere un territorio libero dal rispetto della Costituzione, delle leggi, dei codici deontologici». (giornalistitalia.it)

 

Comments are closed.