Alessandra Costante

Alessandra Costante

Il Secolo XIXGENOVA – È Massimo Righi il nuovo direttore del Secolo XIX. Succede ad Alessandro Cassinis alla guida del quotidiano di Genova edito dalla Società Edizioni e Pubblicazioni (Sep) di Carlo Perrone che, dal 1° gennaio 2015, attraverso la fusione con l’Editrice La Stampa di John Elkann (Fiat Chrysler Automobiles), ha dato vita ad una joint venture denominata Italiana Editrice spa partecipata da Fiat Chrysler Automobiles per il 77% e dalla famiglia Perrone per il 23%, compresa anche l’integrazione delle sussidiare pubblicitarie e mass media, come Publikompass, Publirama e Radio19.
Il nuovo gruppo editoriale è composto da 240 giornalisti ed ha una diffusione di 260mila copie.
Nato il 13 febbraio 1967, giornalista professionista iscritto all’Ordine della Liguria dal 10 marzo 1994, Massimo Righi è  praticamente un “figlio” del Decimonono. Ha debuttato come corrispondente da Santa Margherita e Portofino scalando tutti i gradini del giornale: praticante, redattore ordinario, caposervizio, capocronista a Genova, caporedattore centrale, vicedirettore e, dal 1° giugno prossimo, direttore.
Grande soddisfazione per la nomina di Righi viene espressa dal segretario del Sindacato Giornalisti Liguri, Alessandra Costante, sua collega e “sorella” nel quotidiano genovese (hanno finanche sostenuto assieme l’esame di idoneità professionale) che, interpellata da Giornalisti Italia, si è detta “sicura che Massimo Righi saprà difendere l’autonomia e l’indipendenza del Secolo XIX nel delicato momento delle fusioni editoriali”.
A Massimo Righi ed al Secolo XIX le più vive congratulazioni dalla Redazione di Giornalisti Italia ed il più sincero in bocca al lupo per il suo lavoro alla guida dello storico quotidiano genovese. (giornalistitalia.it)

Comments are closed.