Wissam al-Teer e Sonil Ali

BEIRUT (Libano) – Il giornalista siriano Wissam al-Teer, direttore di Damascous Now, notiziario sulla Siria e “per il controllo responsabile dei media”, è stato scarcerato dopo otto mesi di detenzione, vissuti dai familiari e dai colleghi con grande angoscia, considerato che alcuna notizia era stata mai fatta trapelare sulle sue condizioni di salute e su dove fosse recluso.
A darne notizia è stato il fratello di Wissam al-Teer, che ha ringraziato il presidente siriano Bashar al Assad facendo, quindi, riferimento ad un’amnistia.
Wissam al-Teer era stato arrestato il 17 dicembre 2018 assieme al suo collega di radio al-Madina, Sonil Ali che, invece, poco dopo era stato rilasciato.
Teer è membro dell’Electronic Media Committee, il dipartimento dei media digitali del Sindacato dei giornalisti, presieduto da Hussein al-Ibrahim, che sin dalla sua istituzione, lo scorso anno, ha suscitato polemiche nel Paese. Damascus Now gestisce notizie dalle zone controllate dal governo che, evidentemente, le autorità hanno ritenuto “scomode”. (giornalistitalia.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *