Nozze tra colossi dei media digitali a caccia di lettori e ricavi per superare le difficoltà

L’HuffPost passa di mano, lo compra BuzzFeed

NEW YORK (Usa) – BuzzFeed compra HuffPost. Le nozze uniscono due colossi dei media digitali a caccia di lettori e ricavi per superare le difficoltà che, finora, erano proprie solo dei media tradizionali.
L’acquisizione rientra in un’operazione più ampia che vede Verizon Media, proprietario di HuffPost, diventare azionista di minoranza di BuzzFeed.

Jonah Peretti

«Siamo contenti della partnership con Verizon Media e dei reciproci benefici che ne scaturiranno», afferma Jonah Peretti, fondatore e amministratore delegato di BuzzFedd, che ha iniziato la sua carriera digitale all’HuffPost con la fondatrice Arianna Huffington, quando il sito ancora si chiamava Huffington Post.
«Negli ultimi due anni la strategia di Verizon Media si è evoluta e abbiamo creato un ecosistema potente, una rete in grado di offrire esperienze end-to-end per i consumatori e gli inserzionisti. La partnership con BuzzFeed – mette in evidenza Guru Gowrappan, l’amministratore delegato di Verizon Media – è complementare alla nostra roadmap e accelera allo stesso tempo la nostra trasformazione e la nostra cresciuta».

Guru Gowrappan

BuzzFeed e HuffPost hanno sperimentato negli anni scorsi una forte crescita, con i lettori attirati dalla velocità di diffusione delle news e dai contenuti sul lifestyle e sull’intrattenimento. Il boom dei lettori è stato accompagnato da quello dei ricavi da pubblicità.
Ma l’ingresso sul mercato di giganti quali Facebook e Google ha ridotto le inserzioni pubblicitarie e quindi il fatturato, creando difficoltà. Alcune pubblicazioni digitali sono corse ai ripari lanciando abbonamenti e servizi di e-commerce, altri invece hanno perseguito la strada delle nozze.
Lo scorso anno Vice Media ha acquistato Refinery29, Vox Media ha comprato New York Media e GroupNine Media ha rilevato PopSugar. Dopo aver esplorato alternative, BuzzFeed convola invece a nozze con l’HuffPost, in molti versi complementare vista la sua popolarità fra le fasce di popolazione più ricche. (ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *