Mohammad Ali Najafi (Youtube)

TEHERAN (Iran) – Con una scioccante “confessione” trasmessa dalla televisione di Stato iraniana, l’ex ministro ed ex sindaco di Teheran, Mohammad Ali Najafi, un riformista tra i più stretti collaboratori del presidente Hassan Rohani, ha detto ieri sera di avere ucciso la seconda moglie, il cui cadavere era stato trovato poche ore prima nel loro appartamento della capitale iraniana.
In un’atmosfera surreale, il video mostra Najafi che siede ad una scrivania di un commissariato, dove si è costituito, mentre beve il tè, e, nel frattempo, un giornalista maneggia la pistola con cui dice che la donna è stata uccisa, inserendo e disinserendo alcuni proiettili.
Najafi, laureato al Massachusetts Institute of Technology (MIT), è stato in passato ministro dell’Istruzione e circa un anno fa si è dimesso da sindaco di Teheran. (ansa)

Comments are closed.