Il Sole 24 Ore ha presentato negli Usa il nuovo quotidiano digitale in lingua inglese

Italy 24 racconta l’Italia dall’Italia all’estero

Donatella Treu

Donatella Treu

Italy24

WASHINGTON (Usa) – Il gruppo Sole 24 Ore ha presentato alla comunità degli affari americana, sia a New York che a Washington, l’anteprima di “Italy24”, il nuovo quotidiano digitale in lingua inglese “per raccontare l’Italia dall’Italia” all’estero.
Al via nella seconda metà della prossima settimana, la nuova iniziativa editoriale voluta dal direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano, punta a conquistare lettori internazionali interessati a capire l’evoluzione del nostro Paese.
Grazie a contenuti originali, “Italy24” si rivolge sia a singoli sia a istituzioni, banche centrali, decisori, manager e imprenditori che intrattengono rapporti con l’Italia o intendono avviarli: una selezionatissima e ampia mailing list di opinion leaders internazionali è la base per un nuovo prodotto di grande successo del “sistema Sole”.
“Abbiamo avuto conferma da tutti gli interlocutori che abbiamo incontrato sia a New York sia a Washington che si tratta di un prodotto che mancava e si inserisce in un momento in cui l’Italia sta vivendo cambiamenti importanti, si trova nel pieno del suo semestre di presidenza dell’Unione Europea e si prepara all’Expo 2015 che porterà milioni di visitatori stranieri nel nostro paese”, ha detto l’amministratore delegato de “Il Sole 24 Ore”, Donatella Treu, presentando il progetto a Washington in un Forum organizzato al Parlamento americano per parlare di Italia, di Expo e dei nostri progressi economici con interventi del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, e del presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e del presidente del National Italian American Foundation (Niaf), Jo del Raso.
Donatella Treu ha avuto, nei giorni scorsi, a New York incontri con esponenti della comunità finanziaria, degli affari e dei principali media in America, ha illustrato il prodotto nell’ambito di un incontro del Gei (Gruppo esponenti italiani), e ha riscontrato un forte interesse anche nelle istituzioni multilaterali oltre che nel contesto delle importanti comunità italo americane per l’informazione di approfondimento sull’Italia (economia, politica, finanza, ma anche cultura) che non sia mediato, come succede ora, da prodotti di informazione di sola matrice anglosassone.
“Italy24 ha il valore aggiunto della qualità del Sole 24 Ore”, ha spiegato la Treu in un incontro successivo all’Ambasciata d’Italia a Washington, davanti a una platea di uomini d’affari americani al quale hanno partecipato l’ambasciatore Claudio Bisogniero e l’ambasciatore americano a Roma, John Phillips.
“Oggi – ha aggiunto Donatella Treu – l’unico modo per leggere qualcosa sull’Italia in lingua inglese passa attraverso i principali quotidiani anglosassoni, che decidono di selezionare informazioni ma spesso non le contestualizzano, non ne forniscono un approfondimento e una lettura in chiave italiana.
“Italy24 – ha detto ancora l’amministratore delegato del gruppo Sole 24 Ore – si propone di dare la giusta percezione del Paese con la stessa autorevolezza che caratterizza l’informazione del gruppo Sole 24 Ore”.
La piattaforma di Italy24 può inoltre essere utilizzata “in modo incrementale a costo zero”, secondo l’amministratore delegato del Gruppo 24 Ore. Gli articoli, tutti originali, saranno selezionati tra argomenti economici, politici e finanziari di particolare rilievo per l’operatore internazionale. Il quotidiano digitale in inglese avrà anche un contributo da parte del supplemento culturale del Sole 24 Ore, “Domenica”. Saranno, inoltre, disponibili le notizie in inglese in tempo reale prodotte da Radiocor. Donatella Treu e Italy24 hanno, quindi, partecipato ieri alla serata di gala del Niaf, l’evento annuale per le comunità degli italiani e degli italo americani negli Stati Uniti.

I commenti sono chiusi