ROMA – È online “Mind The Gap” (attenti al gradino), la nuova sezione de ilmessaggero.it, dei social network e delle pagine de Il Messaggero dedicata al divario tra il genere maschile e quello femminile nella nostra società. Il report 2018 del World Economic Forum racconta di un’Italia nelle retrovie mondiali (70° posto della graduatoria del gender gap) nel riconoscimento delle pari opportunità, soprattutto nel mondo del lavoro, dove addirittura l’Italia è 118ª.
Il primo focus sul tema è dedicato a “Donne e autostima” e si pone l’obiettivo di affrontare ed abbattere quegli stereotipi che, frenando la crescita delle donne nel mondo del lavoro, ostacolano lo sviluppo stesso del Paese. Le classifiche dicono che l’unico settore nel quale l’Italia non è nelle retrovie è la politica, ma solo grazie alle quote rosa.

Azzurra Caltagirone

Mind The Gap ed il Messaggero cercheranno di capire se l’introduzione delle quote sia stata utile o no. In Mind The Gap troveranno spazio storie e inchieste, dati e ricerche che racconteranno lo sforzo quotidiano delle donne per colmare il divario, ma anche il comportamento degli uomini chiamati al confronto con una dimensione femminile in evoluzione. Non saranno trascurati gli spunti provenienti dai fatti di cronaca: il fenomeno dei femminicidi, la violenza familiare, ma anche gli abusi sul posto di lavoro. Si racconteranno gli esempi positivi da seguire e gli sforzi delle istituzioni nel mettersi al passo con i cambiamenti della società. Mind The Gap diventerà anche un importante interfaccia online per le donne lettrici ed utenti che potranno raccontare le loro storie e le loro esperienze.
Con la nuova sezione del sito ilmessaggero.it dedicata alle tematiche di genere, il quotidiano “vuole aiutare a sviluppare la crescita personale e l’autostima delle donne, che è una caratteristica che differenzia i due generi in maniera importante. A livello culturale punta poi a concorrere alla scrittura delle regole, come quella sulle Quote Rosa, che devono ancora progredire tanto”. A dirlo è l’amministratore delegato de Il Messaggero, Azzurra Caltagirone, aprendo il convegno dal titolo “Donne e autostima” tenutosi nella sede della Luiss Business School, a Villa Blanc, in occasione del lancio di “Mind The Gap”.

Virman Cusenza

“Noi donne – ha continuato Caltagirone – siamo brave e preparate, ma in termini di compenso prendiamo il 15% in meno degli uomini. Il gap c’è ed è reale, dentro di noi e fuori nella società. I numeri ci parlano solo di disparità, ma noi vogliamo parlare di diversità e di inclusione della donne”.
Proprio con la legge del 2011 sulle Quote Rosa nei cda “si pensava di aver colmato il gap, ma in profondità, nella società, il problema è rimasto identico”, ha fatto notare il direttore de il Messaggero, Virman Cusenza, spiegando che “siccome il giornale ha un ruolo sociale importante, dobbiamo rendere consapevole la nostra platea delle potenzialità inespresse delle donne”.
Nel nuovo spazio del giornale non saranno trascurati gli spunti provenienti dai fatti di cronaca: il fenomeno dei femminicidi, la violenza familiare, ma anche gli abusi sul posto di lavoro. Si racconteranno poi gli esempi positivi da seguire e gli sforzi delle istituzioni nel mettersi al passo con i cambiamenti della società (ansa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *