Noto reporter investigativo di Las Vegas, pugnalato a morte. Aveva svelato tanti misfatti

Il giornalista Jeff German ucciso davanti casa

Jeff German

LAS VEGAS (Usa) – Ne ha raccontate tante, per qualcuno evidentemente troppe, Jeff German, noto giornalista investigativo di Las Vegas, pugnalato a morte davanti alla porta di casa.
Aveva 69 anni e, nella sua lunga carriera, prima al Las Vegas Sun, dove è rimasto per vent’anni, e poi al Review Journal, ha davvero consumato le suole delle scarpe alla ricerca dei casi più caldi e bui. Sapeva come e dove muoversi, Jeff German, come scrivono i suoi colleghi, ricordando i suoi “colpi” migliori. Gli stessi colleghi che escludono che German avesse ricevuto minacce dirette.
Quel che è certo è che aveva scritto, tanto e a lungo, della criminalità organizzata, dei massacri che, troppo spesso, si registrano oltreoceano. Aveva delineato il profilo di killer, alcuni pazzi, altri no. Ma aveva anche svelato imbrogli e abusi di potere di imprese e amministrazioni, scandali della politica.
La “famiglia” del suo giornale si dice “devastata” dalla notizia, mentre la polizia di Las Vegas avrebbe già dei sospetti su un uomo che alcuni testimoni avrebbero visto litigare con il giornalista, poi ritrovato morto davanti alla porta di casa.  (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *