NAPOLI – «Il nucleo operativo ecologico dei Carabinieri di Napoli, su richiesta dei colleghi di Venezia, ha fatto visita alla redazione di Fanpage.it per chiedere di acquisire il materiale relativo all’inchiesta del team Backstair sulla Sesa di Este e sulle aziende che operano nella produzione e smaltimento del compost in Veneto». Lo rende noto lo stesso quotidiano napoletano spiegando che «i militari hanno chiesto al direttore Francesco Piccinini di consegnare il grezzo dei filmati e di identificare le fonti che nei video sono “oscurate”».
«Alla richiesta del Noe di Venezia – denuncia Fanpage.it – era allegata una nota, che il direttore ha avuto modo di vedere, in cui addirittura si diceva: “Siccome potrebbero fare un po’ i preziosi e invocheranno la questione di tutelare l’eventuale interlocutore delle interviste, consiglio (a scrivere è un certo R.) a chi deve procedere di fare questo: appena arrivate, o poco prima di entrare in redazione, chiamate il Colonnello XXX, il quale conosce il reporter XXX che si interesserà di far sbrigare subito la pratica”.»
«Insomma, – conclude Fanpage.it – una “raccomandazione” per ottenere accesso a delle informazioni che la direzione del giornale ha il dovere di proteggere».
Alla richiesta, la direzione di Fanpage.it ha opposto un deciso rifiuto, spiegando di avere il dovere di tutelare le fonti del lavoro giornalistico. (giornalistitalia.it)

Il direttore Francesco Piccinini con Ciro Pellegrino (capo area di Napoli) nella redazione di Fanpage.it

 

 

Comments are closed.