Adnkronos interpella il Garante della Concorrenza e del Mercato, Giovanni Pitruzzella

Grande Sky: per l’Autority “valuterà l’Europa”

Giovanni Pitruzzella

Giovanni Pitruzzella

ROMA – Il dossier “non è ancora alla nostra attenzione” anche perché “per ora ci sono solo indiscrezioni sui media”, ma “probabilmente la valutazione sarà a livello europeo”. Così il presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Giovanni Pitruzzella, interviene, interpellato dall’Adnkronos, sulla notizia che il magnate dei media, Rupert Murdoch, starebbe valutando la possibilità di utilizzare la propria quota in BSkyB per realizzare una piattaforma pan-europea di tv a pagamento, incorporando Sky Italia e Sky Deutschland controllate da Murdoch attraverso la 21st Century Fox.
“Non c’è ancora alcuna valutazione, per ora ci sono ci sono solo notizie sui media”, ribadisce Pitruzzella. Enrico Bendoni giudica maturi i tempi per una piattaforma europea. ”Grande Sky? Se si parla di un’Europa unita, e se siamo alla globalizzazione, credo che i tempi non solo siano maturi ma siamo anche in ritardo, perché oggi conosciamo i risultati di tutto il mondo in tempo reale, chi scommette si informa sui risultati americani e asiatici anche di notte – dice Bendoni all’Adnkronos – Le immagini dei nostri sport principali circolano in tutto il mondo, c’è ormai un mercato che è globale”.
Bendoni, con la sua Bendoni Communication, ha consolidato la sua esperienza nel settore dei diritti televisivi e new media offrendo la propria consulenza strategica a importanti società di calcio del panorama sportivo nazionale e internazionale, per la gestione, la valorizzazione e la negoziazione dei diritti televisivi e multimediali sui contenuti sportivi.
“Sappiamo quanto il mondo cinese e asiatico si sia rivolto all’Europa e la creazione di una grande televisione europea è forse già in ritardo sui tempi – sottolinea – Abbiamo lasciato molto spazio a reti americane che sono state messe di fatto su gestori pay, ma alla fine conosciamo i vari network mondiali di informazione e ci potrebbe benissimo essere una grande rete sportiva europea”. (Adnkronos/Ign)

 

I commenti sono chiusi