Reporter del quotidiano Novaya Gazeta aveva denunciato violenze contro i gay

Giornalista e legale aggredite in Cecenia

Yelena Milashina

GROZNY (Cecenia) – Un gruppo di uomini e donne ha attaccato nella notte una giornalista investigativa e una legale in Cecenia. Lo ha riferito il quotidiano indipendente russo Novaya Gazeta, per cui lavora la giornalista.

Marina Dubrovina

Yelena Milashina e l’avvocato Marina Dubrovina sono arrivate nella capitale cecena di Grozny per partecipare al processo di un blogger disabile che è stato imprigionato dopo aver pubblicato un video della presunta tenuta della famiglia del leader ceceno Ramzan Kadyrov.
Nel 2017 Milashina aveva rivelato la vicenda delle violenze contri i gay nella regione, prevalentemente musulmana. Circa 15 giovani, sia uomini che donne, hanno picchiato Milashina e Dubrovina nella hall dell’hotel di Grozny dove alloggiavano prima della mezzanotte di giovedì, riferisce Novaya Gazeta.
“Per la maggior parte, sono state le donne a picchiare Milashina e Dubrovina, con mani e piedi”, ha detto il giornale. “Gli assalitori hanno filmato le loro azioni con le telecamere”. In un articolo in prima pagina, Novaya Gazeta ha chiesto a Kadyrov di scusarsi per le percosse. (ansa)

I commenti sono chiusi