Un’indagine indipendente ha stabilito che la giustizia pachistana si era sbagliata

Giornalista decapitato, rilasciati i 4 condannati

Daniel Pearl e la foto inviata dai terroristi islamici durante la prigionia

KARACHI (Pakistan) – Un tribunale pachistano ha ordinato il rilascio di Ahmed Omar Saeed Sheikh, l’estremista pachistano-britannico condannato per l’omicidio del giornalista americano Daniel Pearl, rapito e decapitato a Karachi nel 2002.
La decisione dell’Alta Corte della provincia del Sindh (sud) arriva diversi mesi dopo che lo stesso tribunale aveva annullato la condanna a morte dell’uomo e assolto altri tre uomini precedentemente condannati. Anche loro saranno rilasciati.
La Corte ha concluso che «non c’è alcun motivo valido per privarli della loro libertà». Nelle parole della Corte, i quattro uomini «devono essere rilasciati dalla prigione al ricevimento di questo ordine».
Un’indagine indipendente condotta per tre anni nell’ambito del “Progetto Pearl” aveva stabilito, nel 2011, che la giustizia pachistana si era sbagliata e i quattro condannati per l’assassinio del giornalista non erano nemmeno presenti durante la sua esecuzione. (ansa/afp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *