Coronavirus: grazie al protocollo con l’Ast accesso garantito per il diritto di cronaca

Firenze: giornalisti a Palazzo di giustizia

Giuseppe Creazzo, Sandro Bennucci e Margherita Cassano

FIRENZE – I giornalisti, i fotoreporter e i telecineoperatori accreditati secondo il protocollo sottoscritto dall’Associazione Stampa Toscana e dal Consiglio dell’Ordine regionale, potranno accedere al Palazzo di giustizia nonostante le misure di contenimento del rischio Covid-19 per esercitare il loro lavoro, legato al diritto di cronaca.

Il Palazzo di giustizia di Firenze

È quanto prevedono i provvedimenti che prorogano le misure di sicurezza al 31 luglio, firmati dal presidente della Corte d’Appello, Margherita Cassano, e dal procuratore generale, Marcello Viola, e di cui è stato informato il presidente Ast, Sandro Bennucci, il quale ha ringraziato gli alti esponenti della magistratura per la sensibilità ancora una volta dimostrata nei confronti dell’informazione.
Anche l’ingresso dei giornalisti, fotoreporter e telecineoperatori agli uffici della Procura di Firenze, guidata da Giuseppe Creazzo, continuerà ad essere regolato dal protocollo. Va aggiunto, infine, che le prescrizioni di sicurezza disposte dalla presidente del Tribunale di Firenze, Marilena Rizzo, stabiliscono che l’accesso sia consentito solo a chi indossa mascherine regolamentari che coprono naso e bocca. Non sono ammesse le mascherine con valvole, ritenute non idonee a evitare il contagio. (giornalistitalia.it)

 

I commenti sono chiusi