E 500mila alle edicole. Bonaccini: “Fondi straordinari per sostenere chi rischia parecchio”

Emilia-Romagna: 1 milione di euro all’editoria locale

Stefano Bonaccini

BOLOGNA – Mentre parecchi sindaci, da nord a sud, vogliono chiudere le edicole, e non solo nel giorno di Pasqua, c’è chi all’informazione dà il valore che merita. E la sostiene concretamente. È il caso del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che ha deciso di inserire fondi ad hoc da destinare al circuito dell’informazione locale nel piano di investimenti straordinari predisposti per affrontare la crisi economica legata all’emergenza Coronavirus.
Saranno, dunque, stanziati 500.000 euro per le edicole e un milione di euro per l’editoria locale,  che in questa situazione «rischia parecchio», afferma il governatore.
Radio, tv, quotidiani digitali e cartacei, ma anche edicole: insomma, in Emilia-Romagna nessuno sarà lasciato solo: «Come Regioni – afferma Bonaccini – abbiamo già chiesto al governo di istituire anche un fondo straordinario a livello nazionale per sostenere l’editoria locale. Vedremo cosa ci risponderà».
Intanto in Emilia-Romagna, «convocheremo le rappresentanze del settore per discutere di come mettere a disposizione questi fondi – sottolinea Bonaccini –. Mai come oggi, credo che i cittadini percepiscano la bontà del lavoro quotidiano dei giornalisti». (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi