Quando si vota, con quali regole, quanti sono i posti nei Consigli regionale e nazionale

Elezioni Odg: nel Lazio c’è da sapere che…

ROMA – Prossime elezioni dei vertici dell’Ordine dei Giornalisti: quanti sono i posti disponibili per chi intenda candidarsi nel Lazio per il Consiglio Regionale e per quello Nazionale. Quando si voterà e con quali regole.
Alle prossime elezioni dei vertici dell’Ordine dei Giornalisti questi sono i posti disponibili per gli elettori del Lazio: per il Consiglio Regionale 6 professionisti e 3 pubblicisti. Per il Collegio dei Revisori dei Conti 2 professionisti e 1 pubblicista. Per il Consiglio Nazionale 8 professionisti e 1 pubblicista.

Pierluigi Roesler Franz

Gli elettori possono esprimere sulla scheda in bianco un numero di preferenze non superiore a quello dei posti da ricoprire. Ad esempio, al 1° turno per il Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio i professionisti possono indicare al massimo 6 preferenze, mentre i pubblicisti 3 preferenze, mentre per il Collegio dei Revisori dei Conti i professionisti possono indicare al massimo 2 preferenze e i pubblicisti al massimo 1 preferenza. Infine per il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti i professionisti possono indicare al massimo 8 preferenze e i pubblicisti 1 preferenza.
Per legge non esistono candidature, nè liste ufficiali. Ogni candidato è potenzialmente candidabile ed eleggibile, purché sia in possesso di determinati requisiti previsti dalla legge n. 69 del 1963.
Si vota con il sistema maggioritario secco, cioè sono eletti i candidati che riportano in assoluto il maggior numero di voti nella graduatoria finale.
Tuttavia per il solo Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti possono candidarsi ed essere eletti giornalisti pensionati professionisti e pubblicisti titolari di pensione i quali abbiano in corso regolari versamenti all’Inpgi 2 o una posizione attiva all’Inpgi 1. Altrimenti la loro elezione verrebbe annullata come successe quattro anni fa quando il Ministero della Giustizia bocciò l’elezione di due candidati del Lazio proprio perché non possedevano questo requisito.
Stavolta, però, ci saranno 2 novità: 1) è indispensabile che ogni candidato ed ogni elettore siano in possesso di un indirizzo PEC (posta elettronica certificata). Altrimenti non possono votare, né essere eletti perché i giornalisti privi di PEC verrebbero sospesi dal proprio Ordine regionale di appartenenza e sarebbero quindi privi del certificato elettorale; 2) si potrà votare in modalità mista, cioé si potrà scegliere se esprimere il voto per via telematica con il computer oppure in presenza al seggio, come è sempre avvenuto in passato.
Nel Lazio la 1ª votazione è prevista per mercoledì 20 e giovedì 21 ottobre, dalle ore 10 alle 20, solo con voto telematico, mentre domenica 24 ottobre dalle 10 alle 18 solo con voto in presenza al seggio. L’eventuale – ma quasi certo – ballottaggio per uno o più posti vacanti si terrà mercoledì 3 e giovedì 4 novembre dalle 10 alle 20 solo con voto telematico, mentre domenica 7 novembre dalle 10 alle 18 solo con voto in presenza al seggio.
Va in ogni caso sottolineato che restano ancora molti nodi giuridici da sciogliere per le numerose e complesse novità di dubbia interpretazione e che saranno per la prima volta applicate, introdotte dall’art. 31 della legge n. 176 del 18 dicembre 2020 e dal Regolamento elettorale varato dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ed approvato dal Ministero della Giustizia che lo ha pubblicato nel proprio Bollettino Ufficiale n. 1 del 15 gennaio 2021 da pag. 16 a pag. 19. (giornalistitalia.it)

Pierluigi Franz

RISULTATI DELLE ULTIME ELEZIONI DEL 2017 NEL LAZIO

CONSIGLIO NAZIONALE
Elezione di 8 consiglieri professionisti
Iscritti 7879. Votanti 1382 (17,54%)
Roberta Serdoz 607 (eletta al ballottaggio con 841 voti)
Andrea Garibaldi 587 (eletto al ballottaggio con 787 voti) decaduto
Giannetto Baldi 540 (eletto al ballottaggio con 662 voti)
Marco Mele 525 (eletto al ballottaggio con 660 voti) decaduto
Guido D’Ubaldo 519 (eletto al ballottaggio con 759 voti)
Nadia Monetti 514 (eletta al ballottaggio con 641 voti)
Gianni Montesano 476 (eletto al ballottaggio con 598 voti)
Maria Zegarelli 455 (eletta al ballottaggio con 595 voti)
Paolo Corsini 365 (ha riportato al ballottaggio 549 voti) subentrato
Marco Piccaluga 306 (ha riportato al ballottaggio 440 voti) subentrato
Antonello Capurso 281 (ha riportato al ballottaggio 368 voti)
Tiziana Cardarelli 277 (ha riportato al ballottaggio 358 voti)
Luigi Galluzzo 265 (ha riportato al ballottaggio 371 voti)
Francesco Rubino 255 (ha riportato al ballottaggio 326 voti)
Laura Serloni 240 (ha riportato al ballottaggio 425 voti)
Antonio Bertizzolo 228 (ha riportato al ballottaggio 320 voti)
Paola Pucciatti 214
Daniela Binello 35
Fabrizio De Jorio 20
N.B.: I consiglieri nazionali Andrea Garibaldi e Marco Mele, pensionati, sono stati dichiarati ineleggibili in quanto privi di una posizione attiva nell’Inpgi. Sono stati sostituiti dai primi dei non eletti Paolo Corsini e Marco Piccaluga. Piccaluga, a sua volta, è stato poi sostituito da Laura Serloni.

Elezione di 1 consigliere pubblicista
Iscritti 11633. Votanti 879 (7,55%)
Mauro De Vincentiis 206 (eletto al ballottaggio con 262 voti)
Carlo Felice Corsetti 160 (ha riportato al ballottaggio 203 voti)

CONSIGLIO REGIONALE

Elezione di 6 consiglieri professionisti
Iscritti 7879. Votanti 1382 (17,54%)
Paola Spadari 614 (eletta al ballottaggio con 789 voti)
Marco Conti 538 (eletto al ballottaggio con 701 voti)
Carlo Picozza 533 (eletto al ballottaggio con 744 voti)
Maria Maddalena Lepri 531 (eletta al ballottaggio con 652 voti)
Maria Silvia Resta 515 (eletta al ballottaggio con 619 voti)
Graziella Di Mambro 437 (ha riportato al ballottaggio 536 voti)
Bruno Tucci 430 (eletto al ballottaggio con 586 voti)
Vincenzo Maria (Enzo) Iacopino 430 (ha riportato al ballottaggio 535 voti)
Mario Antolini 427 (ha riportato al ballottaggio 480 voti)
Pierluigi Franz 426 (ha riportato al ballottaggio 570 voti)
Grazia Graziadei 399 (ha riportato al ballottaggio 566 voti)
Edoardo Lucarelli 282 (ha riportato al ballottaggio 323 voti)

Elezione di 3 consiglieri pubblicisti
Iscritti 11633. Votanti 879 (7,55%)
Gino Falleri 487 (eletto al 1° turno)
Roberto Rossi 322 (eletto al ballottaggio con 252 voti)
Mariafrancesca Genco 218 (eletta al ballottaggio con 197 voti)
Giovanna Sfragasso 140 (ha riportato al ballottaggio 168 voti)
Maurizio Lozzi 139 (ha riportato al ballottaggio 141 voti)

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Elezione di 2 revisori professionisti
Iscritti 7879. Votanti 1382 (17,54%)
Cesare Claudio Marincola 565 (eletto al ballottaggio con 752 voti)
Ivano Maiorella 473 (eletto al ballottaggio con 553 voti)
Gianni Dragoni 368 (ha riportato al ballottaggio 502 voti)
Claudia Antinoro 302 (ha riportato al ballottaggio 387 voti)

Elezione di 1 revisore pubblicista
Iscritti 11633. Votanti 879 (7,55%)
Giovanna Ciacciulli 199 (eletta al ballottaggio con 264 voti)
Maurizio Pizzuto 190 (ha riportato al ballottaggio 168 voti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *