Lazio, Lombardia e Piemonte perdono 1 consigliere nazionale, la Sicilia ne guadagna 1

Elezioni Odg: i 38 seggi dei professionisti

ROMA – Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ha reso nota la suddivisione dei seggi dei professionisti alle elezioni. L’assegnazione è avvenuta ai sensi della determina del presidente Carlo Verna, n. 151 del 5 agosto 2021, ovvero sulla base dei dati degli iscritti che sono stati comunicati dagli Ordini regionali alla data di ieri, 22 settembre.

Carlo Verna

Lazio e Lombardia avranno diritto a 7 consiglieri nazionali, Campania, Emilia Romagna, Sicilia, Toscana e Veneto a 2 consiglieri nazionali, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Trentino Alto Adige, Umbria e Valle d’Aosta a 1 consigliere nazionale. In totale 37 consiglieri ai quali se ne aggiunge 1 delle minoranze linguistiche eletto nel collegio unico nazionale. Rispetto alle precedenti elezioni, a causa della carenza di Pec comunicate entro il 22 settembre, Lazio, Lombardia e Piemonte hanno perso 1 consigliere nazionale, mentre la Sicilia ne ha guadagnato 1. Da rilevare, dunque, che rispetto alla legge, che prevede l’elezione di massimo 60 professionisti, il prossimo Consiglio nazionale ne conterà 58.
I pubblicisti, invece, saranno 20: 1 per regione (tranne quella nella quale l’eletto avrà ottenuto il minor numero di preferenze) e 1 delle minoranze linguistiche eletto nel collegio unico nazionale. In totale, quindi, il prossimo Consiglio nazionale conterà 58 consiglieri: 38 professionisti e 20 pubblicisti.
Le elezioni sono fissate in prima convocazione per mercoledì 13 e giovedì 14 ottobre, dalle ore 10 alle ore 20, e per domenica 17 ottobre, dalle ore 10 alle ore 18, in presenza. Qualora venga raggiunto il quorum di validità dell’assemblea (la metà più uno degli aventi diritto al voto), ma i candidati non abbiano raggiunto la maggioranza dei voti, avrà luogo la votazione di ballottaggio mercoledì 20 e giovedì 21 ottobre, dalle ore 10 alle ore 20, in modalità telematica, e domenica 24 ottobre, dalle ore 10 alle ore 18, in presenza.
Se in prima convocazione l’affluenza al voto dovesse essere inferiore alla metà più uno degli aventi diritto al voto nei rispettivi elenchi, avrà luogo la votazione in seconda convocazione mercoledì 20 e giovedì 21, dalle ore 10 alle ore 10 in modalità telematica, e domenica 24 ottobre, dalle ore 10 alle ore 18, in presenza.
Qualora i candidati non raggiungano la maggioranza dei voti nelle votazioni del 20-21 ottobre (online) e del 24 ottobre (in presenza) si andrà al ballottaggio mercoledì 3 e giovedì 4 novembre dalle ore 10 alle ore 20 (in modalità telematica) e domenica 7 novembre dalle ore 10 alle ore 18 (in presenza). (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Vademecum elezioni 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *