Afef Werni e Naïma Khlissa

MEDENINE (Tunisia) – La corrispondente del quotidiano di informazione Tunisie Numerique, Afef Werni, e la sua collega di radio Sabra FM, Naïma Khlissa, sono state aggredite dagli agenti delle forze di sicurezza tunisine nel distretto di Médenine.  Alle due giornaliste è stato vietato di coprire gli scontri tra guardie di sicurezza e rifugiati del centro di Djerba che rivendicano condizioni migliori.
Gli agenti di sicurezza hanno  costretto Afef Werni a salire a bordo della loro autovettura scaraventando a terra il suo telefono cellulare e offendendola pesantemente. La scena è stata interamente filmata dalla collega Naïma Khlissa che, a sua volta, ha ricevuto lo stesso brutale trattamento. (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *