“Solidarietà ai colleghi dei Periodici Rcs che hanno respinto il piano aziendale”

Corsera, il Cdr: “No a tagli e accorpamenti”

ROMA – Il Comitato di redazione del Corriere della Sera esprime «solidarietà ai colleghi dei Periodici Rcs che hanno respinto il piano di riorganizzazione dell’azienda che ha annunciato una cassa integrazione al 30 per cento e la dichiarazione di 38 esuberi. Condividiamo le preoccupazioni dei colleghi sul fronte della tutela dei livelli occupazionali e della salvaguardia della qualità delle varie testate».
«Pur consapevoli della difficile congiuntura che tocca tutto il mondo dei media – sottolinea il Cdr –, riteniamo che anche in momenti di crisi la politica dell’azienda non può tradursi in tagli e accorpamenti. Occorre invece investire per riorganizzare e rilanciare le testate in difficoltà, partendo dalla risorsa più importante: la qualità e la credibilità del lavoro dei giornalisti». (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE: Periodici Rcs: Cigs al 30%, ma il bilancio è in attivo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *