La task force: “Sono asintomatici e stanno bene”. Attivate le procedure precauzionali

Coronavirus: 2 positivi alla Rai di Saxa Rubra

Il Centro Rai di Saxa Rubra a Roma

ROMA – Sono “asintomatici” e “stanno bene” i due tecnici del centro Rai di Saxa Rubra risultati positivi al tampone. Lo scrive la task force della Rai dedicata al coronavirus in una lettera inviata ai dipendenti nella quale si spiega che è stato “avviato il tracciamento dei loro contatti stretti, in collaborazione con la Asl Rm1, per attivare le procedure precauzionali previste ed ulteriori test tampone il prima possibile». La task force invita, inoltre, i dipendenti ad attenersi «scrupolosamente alle procedure emanate finora, in particolare a distanziamenti e mascherine, per superare insieme anche questo momento».
«Come vi avevamo informato giovedì scorso – si legge nella lettera – abbiamo avuto tre casi positivi presso la sede di Saxa Rubra riconducibili al cluster San Raffaele Pisana. A seguito del tracciamento sviluppato dalla Asl Rm 1, quest’ultima aveva messo in isolamento 9 colleghi a cui sono stati eseguiti i tamponi. Parallelamente alla Asl, l’Azienda si è attivata, secondo le procedure adottate sin dall’inizio dell’emergenza Covid, eseguendo un tracciamento più ampio dei contatti. Sono, quindi, stati individuati ulteriori 60 colleghi per i quali avevamo iniziato lo screening sierologico, unico esame nella disponibilità autonoma dell’Azienda».
«Stante la rilevanza della situazione epidiemologica territoriale – prosegue la task force della Rai – abbiamo chiesto alla Regione Lazio e alla Asl Rm 1 di poter accedere ad ulteriori test tampone ad iniziare dai 60 colleghi per cui erano in corso i test sierologici. Grazie al tempestivo riscontro e alla efficace collaborazione della Asl Rm 1 e della Regione, ieri sono stati eseguiti circa 60 tamponi. Oggi la Asl ci ha comunicato che due test, tra tutti quelli effettuati, hanno avuto esito positivo. Abbiamo immediatamente contattato i due colleghi che sono asintomatici e stanno bene, ed avviato il tracciamento dei loro contatti stretti, in collaborazione con la Asl Rm 1, per attivare le procedure precauzionali previste ed ulteriori test tampone il prima possibile. Stiamo monitorando costantemente la situazione e vi chiediamo di attenervi scrupolosamente alle procedure emanate finora, in particolare a distanziamenti e mascherine, per superare insieme anche questo momento». (adnkronos)

I commenti sono chiusi