Per l’omesso pagamento delle spettanze in favore dell’ultimo direttore responsabile

Condannata l’emittente televisiva Canale 8

LECCE – L’Associazione della Stampa di Puglia e la Fnsi esprimono soddisfazione per la sentenza con cui il Tribunale di Lecce ha condannato l’emittente televisiva salentina Canale 8 al versamento dell’omesso pagamento in favore dell’ultimo direttore responsabile – Flavio De Marco, ndr – per l’attività svolta nel periodo 2014/2016.
«La sentenza – afferma il sindacato dei giornalisti – mette finalmente in luce una lunga e travagliata vicenda di finanziamenti pubblici e concessioni da parte dello Stato, prima sull’analogico e poi sul digitale, a favore di un’azienda che nel corso degli anni ha omesso i versamenti contributivi e retributivi dovuti ai propri giornalisti dipendenti».
«I continui mutamenti societari e l’avvicendarsi di amministratori – spiegano Assostampa e Fnsi – hanno consentito per anni buchi contributivi e stipendi non pagati, invano denunciati sia dai dipendenti sia dal sindacato del giornalisti pugliesi nell’indifferenza delle istituzioni, alle quali faceva comodo avere una “vetrina” nel territorio».
Il sindacato dei giornalisti auspica che «la sentenza e le azioni esecutive che ne deriveranno accendano una luce sui continui aggiramenti delle norme che, spesso – in danno agli editori onesti e alle regole contrattuali – diverse emittenti tv mettono in atto, in modo da favorire regole più stringenti nell’erogazione di contributi pubblici destinati al pluralismo dell’informazione». (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *