Al Comune di Sestu (Cagliari) sarà assunto in categoria D/D1 del comparto Funzioni locali

Concorso per 1 giornalista a tempo indeterminato

Il Municipio di Sestu

SESTU (Cagliari) – Concorso pubblico per soli esami finalizzato all’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di 1 giornalista pubblico, categoria “D”, posizione economica “D1”, comparto Funzioni locali. Lo ha indetto il Comune di Sestu, nella città metropolitana di Cagliari, guidato dal sindaco Maria Paola Secci (Riformatori Sardi) confermata il 26 ottobre scorso dalla coalizione di centrodestra con il 64,6%.

Comune di Sestu

Tra i requisiti richiesti: iscrizione all’Ordine dei giornalisti (elenco professionisti o pubblicisti), laurea in una delle classe indicate nel bando allegato, conoscenza della lingua inglese e non aver a proprio carico sentenze definitive di condanna o provvedimenti definitivi di misure di prevenzione nei casi previsti dalla legge come causa di licenziamento, ovvero, assenza di condanne penali che possano costituire 
impedimento all’instaurazione e/o al mantenimento del rapporto di lavoro dei dipendenti della pubblica amministrazione.
L’Amministrazione Comunale di Sestu, salvi i casi, stabiliti dalla legge, che per alcune tipologie di reati esclude l’ammissibilità all’impiego, si riserva di valutare, a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego di coloro che abbiano riportato condanna penale irrevocabile alla luce del titolo del reato, dell’attualità o meno, del comportamento negativo in relazione alle mansioni proprie del posto oggetto di concorso.

Maria Paola Secci, sindaco di Sestu

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata esclusivamente attraverso l’apposita piattaforma elettronica, entro lunedì 8 marzo 2021, nelle modalità e con gli allegati indicati nel bando, compresa la ricevuta di avvenuto pagamento della tassa di partecipazione di 10 euro.
La procedura selettiva consiste nell’espletamento da parte di ciascun candidato di tre prove (tema, questionario e colloquio) che saranno valutati da una commissione di esperti. Nel caso in cui le domande di partecipazione dovessero essere in numero superiore a 40 verrà effettuata una prova preselettiva costituita da 30 domande con risposte multiple predeterminate di cui una sola corretta «costituite da test di logica matematica o di ragionamento». (giornalistitalia.it)

PER PARTECIPARE:
Il bando
Pagamento della tassa di partecipazione
Il Form online per presentare la domanda di partecipazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *