Rigettati i due ricorsi d’urgenza promossi da alcuni partecipanti alla selezione 2014

Concorso giornalisti Rai: disco verde dal Tribunale

ROMA – Il nuovo concorso pubblico della Rai per selezionare 90 giornalisti professionisti da assegnare alle redazioni delle sedi regionali e delle province autonome italiane adesso “può procedere a passo spedito”.

Marcello Foa

Lo afferma l’azienda di Viale Mazzini annunciando che, questa mattina, il Tribunale del lavoro di Roma ha confermato le argomentazioni spiegate dalla Rai nei propri atti di causa rigettando, così, i due ricorsi d’urgenza promossi da alcuni partecipanti alla selezione 2014.
Entrambi i ricorsi erano stati presentati dal “Comitato per l’Informazione pubblica”, creato da oltre 100 giornalisti che avevano partecipato al precedente concorso.
Rai, unica azienda in Italia che dal 2015 ha proceduto all’assunzione a tempo indeterminato di circa 200 giornalisti (il doppio di quanto previsto dal precedente bando), ha sempre sostenuto di non essere obbligata all’assunzione dei ricorrenti.
La nuova selezione parte già con grandi numeri – sono, infatti, 3722 le richieste valide di partecipazione – e servirà ad integrare e irrobustire, attraverso un percorso trasparente, l’organico di 16 delle 20 sedi regionali della Rai. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Concorso giornalisti Rai: i candidati regione per regione

 

I commenti sono chiusi