Stampa Romana chiede il ritiro del bando per individuare il responsabile di Frosinone

Comunicazione Ater: “criteri non trasparenti”

ROMA – L’Associazione Stampa Romana contesta e chiede il ritiro in autotutela o, in subordine, la modifica del bando per il reclutamento di un responsabile della comunicazione per l’Ater di Frosinone.
«Il compenso – rileva Stampa Romana – è esiguo per 3mila euro annui assegnati a una partita iva. Ma non è questo l’unico problema. Non ci sono titoli e criteri in base ai quali sarà effettuata una procedura selettiva che non sarà accompagnata da prove pratiche e colloqui dei candidati. Non c’è una data di inizio e fine della durata dell’incarico biennale. La commissione aggiudicatrice non è composta da esperti del settore (giornalisti nel nostro caso)».
«Due anni fa – ricorda Stampa Romana – un altro tipo di bando dell’Ater locale fu oggetto delle nostre attenzioni e delle richieste di modifica. E quel bando fu lasciato decadere. Purtroppo siamo costretti nuovamente a intervenire. Provvederemo a tutelare in ogni sede gli interessi dei colleghi». (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
La determina
Rettifica alla determina
L’avviso pubblico

I commenti sono chiusi