Cerimonia di consegna a Roma del premio giornalistico del Cesma alla VI edizione

Golden Media Marche agli eccellenti giornalisti

Da sinistra: Socci, Cardinaletti, Pegoli, Danieli e Guidi

Da sinistra: Socci, Cardinaletti, Pegoli, Danieli e Guidi

ROMA – Si svolgerà domani, martedì 18 novembre, la VI edizione del Premio giornalistico “Golden Media Marche”, conferito annualmente dal Cesma – Centro Studi Marche “Giuseppe Giunchi” alle eccellenze marchigiane del giornalismo e della comunicazione. Quest’anno l’ambito riconoscimento sarà assegnato ai giornalisti Giorgia Cardinaletti, Edoardo Danieli, Flavio Guidi, Giorgio Pegoli e Maurizio Socci.
La giovanissima giornalista di Rai News 24 Giorgia Cardinaletti, fabrianese, classe 1987, riceverà il premio per la Tv.
Per la categoria Quotidiano sarà premiato il giornalista anconetano Edoardo Danieli, apprezzato vicecaposervizio nella redazione del “Corriere Adriatico”.
Flavio Guidi, originario di Ancona, direttore editoriale del mensile economico di cultura d’impresa “Mondo Lavoro”, riceverà il riconoscimento per la categoria Magazine.
Il premio per il Reportage sarà, invece, conferito al giornalista senigalliese Giorgio Pegoli, tra i più noti fotoreporter di guerra italiani.
A Maurizio Socci, anconetano, classe 1980, stimato conduttore del programma Radiofonico di Etv “Buongiorno Marche”, sarà, infine, assegnato il premio per la Radio.
Sarà la Sala Auditorium del prestigioso Palazzo delle Esposizioni di Roma ad ospitare la cerimonia di premiazione, in programma alle ore 18.30, che sarà condotta dai giornalisti Rosanna Vaudetti e Paolo Notari.
Il premio, costituito dalla scultura “Spazio-Luce” dell’artista Paolo Gubinelli, realizzata e donata dall’azienda pesarese Fiam Italia di Vittorio Livi, sarà consegnato dal professor Fernando Aiuti e dall’imprenditore Franco Moschini, rispettivamente presidente onorario e presidente del Cesma, alla presenza di personalità di spicco del mondo dell’arte, della cultura e dell’imprenditoria.
La manifestazione è organizzata dalla direttrice del Cesma, Pina Gentili, con il supporto della storica azienda marchigiana Distilleria Varnelli.

Il Cesma – Centro Studi Marche “Giuseppe Giunchi” è stato fondato nel 1983 dal professor Armando Mazzoni con lo scopo di valorizzare le ricchezze culturali della Regione Marche in tutte le sue espressioni: artistiche, letterarie, musicali, scientifiche ed imprenditoriali.
Oltre al Premio “Golden Media Marche” e alla solenne proclamazione dei “Marchigiani dell’Anno”, che da 29 anni premia in una manifestazione nella Sala della Protomoteca del Campidoglio i cittadini delle Marche che si sono distinti per i loro meriti nel mondo dell’arte, dello spettacolo, dello sport e del lavoro, il Cesma organizza incontri e convegni su personaggi illustri della Regione.
L’istituto, diretto da Pina Gentili, ha attualmente come presidente onorario l’immunologo professor Fernando Aiuti, presidente l’imprenditore Franco Moschini e presidente emerito la giornalista Rosanna Vaudetti.

I commenti sono chiusi