Roberto Solomita, sindaco di Soliera

SOLIERA (Modena) – Il Comune di Soliera ha pubblicato un “avviso ricognitivo” per il ricevimento di candidature finalizzate al conferimento di un incarico di “istruttore direttivo (addetto stampa)”, categoria D, presso l’unità organizzativa di supporto agli organi di governo. Incarico a tempo determinato (fino alla scadenza del mandato del sindaco in carica) e parziale (24 ore settimanali), ai sensi dell’art. 90, dlgs n. 267/2000.
“La selezione – è scritto nel bando – è intesa esclusivamente ad individuare una rosa di candidati mediante esame di curricula, per un’eventuale assunzione, da parte dell’amministrazione e, non dà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di merito comparativo valida nel tempo. L’Amministrazione individuerà all’interno della rosa di candidati la persona da assumere, previo colloquio”.
Quello di Soliera è un Comune di 15.489 abitanti della provincia di Modena, amministrato da una coalizione costituita da Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà e Soliera Futura ed è guidata dal sindaco Roberto Solomita, eletto il 25 maggio scorso.
A parte la singolarità dell’avviso “ricognitivo”, anche in questo caso la legge 150/2000 viene completamente ignorata.  Possono, infatti, inviare la loro candidatura solo i giornalisti professionisti in possesso di laurea. Ma non di una laurea qualsiasi: di una tra le ben 49 previste nel bando. Sì ben 49, del vecchio e del nuovo ordinamento, tra cui quelle in scienze politiche e sociologia, ma non quelle in lettere: né classiche, né moderne.
Inoltre, “costituisce motivo preferenziale avere svolto un incarico a supporto degli organi di governo come addetto stampa presso una Pubblica Amministrazione inserita nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuata dall’Istituto nazionale di statistica (Istat), ai sensi del comma 3, dell’art. 1, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, presso la quale abbia maturato una esperienza pluriennale.
Le candidature dovranno pervenire al Comune di Soliera entro le ore 12.30 del 5 luglio 2019, a mano, per raccomandata a.r., via Pec e, addirittura, via fax. Soltanto per le raccomandate, spedite comunque entro il 5 luglio, è previsto l’ulteriore termine dell’8 luglio per il ricevimento.
Questo il trattamento economico previsto: “retribuzione tabellare € 23.980,09 (comprensiva della 13ª mensilità), lordi annui; indennità di comparto annua pari ad euro 622,80; trattamento economico accessorio se dovuto; elemento perequativo se ed in quanto previsto dal CCNL; indennità di vacanza contrattuale, se ed in quanto spettante; altri compensi o indennità contrattualmente previsti connessi alle specifiche caratteristiche della effettiva prestazione lavorativa; con provvedimento motivato della Giunta Comunale potrà essere riconosciuta un’indennità ad personam, commisurata alla specifica qualificazione professionale e culturale del candidato, anche in considerazione della temporaneità del rapporto e delle condizioni di mercato relative alle specifiche competenze professionali; eventuale assegno per il nucleo familiare, se ed in quanto spettante”. (giornalistitalia.it)

PER PARTECIPARE:
L’avviso
Il modello di domanda pdf
Il modello di domanda doc

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *