Il segretario nazionale dell’Italia dei Valori: “Solidarietà a direttore e giornalisti”

“L’Ora”, così si calpesta la libera informazione

ROMA – “Esprimo piena solidarietà e vicinanza al direttore de ‘L’Ora della Calabria’, Luciano Regolo, e ai giornalisti del quotidiano”. Lo afferma, in una nota, il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina, che incalza: “E’ assurdo che i diritti di chi si batte quotidianamente per garantire un’informazione libera, corretta…

Leggi tutto

Il senatore Francesco Molinari (M5S) contro una chiusura a discapito dell’informazione

“L’Ora”, fare luce su una vicenda assurda

ROMA – “Alla fine sembra che «l’Ora della Calabria» chiuderà. Pensiamo che, quello del quotidiano calabrese, sia un caso emblematico dell’informazione e che non sia giusto privare la nostra regione di una voce che ha saputo ritagliarsi – negli ultimi tempi soprattutto – uno spazio indipendente nel panorama editoriale”. Il…

Leggi tutto

Lavoratori in assemblea permanente contro le strane e gravi manovre ai loro danni

“l’Ora”, il peggio come stile di vita

RENDE (Cosenza) – E’ proprio vero che non c’è limite al peggio quando il peggio diventa una forma mentis o uno stile di vita. Stamattina ci siamo ritrovati in redazione e abbiamo appreso che il misterioso liquidatore, che attualmente non risulta ancora registrato alla Camera di Commercio, ha mandato un’altra delle sue email…

Leggi tutto

Nella battaglia per la tutela dei diritti di giornalisti, grafici, poligrafici e web editor

“l’Ora”: Slc Cgil Calabria al fianco della Fnsi

COSENZA – “La decisione di dare uno stop alla pubblicazione de «L’Ora della Calabria”», sia cartaceo che on line, è una grave perdita per il settore editoriale e dell’informazione”. Lo afferma la Slc Cgil Calabria, secondo la quale “una decisione così forte, presa proprio dopo l’annuncio di sciopero da parte…

Leggi tutto

“Domani rientriamo dallo sciopero decisi a reagire contro l’ignobile violenza subita”

Regolo suona la carica ai giornalisti de “l’Ora”

RENDE (Cosenza) – “Auguri di buona Pasquetta a tutti voi. Domani rientriamo dallo sciopero decisi a reagire contro l’ignobile violenza che abbiamo subito”. Il direttore de “l’Ora della Calabria”, Luciano Regolo, non depone le armi, ma suona la carica alla redazione ed ai collaboratori del quotidiano calabrese che, in coincidenza…

Leggi tutto

Il Cdr accusa: “Ieri pomeriggio il liquidatore diceva di non aver ancora visto le carte...”

“l’Ora”: ma Bilotta quando li ha letti i bilanci?

RENDE (Cosenza) – Esprimiamo sconcerto nell’apprendere l’ordine di interruzione delle pubblicazioni de “l’Ora della Calabria” da parte del liquidatore Giuseppe Bilotta, comunicazione ricevuta dodici ore dopo la decisione dell’assemblea di indire tre giornate di sciopero in seguito all’evolversi della situazione societaria della testata e alla mancanza di notizie chiare a…

Leggi tutto

Il Cdr auspica “una soluzione che salvaguardi quanti più posti di lavoro possibile”

“Il Quotidiano”: solidarietà ai colleghi de “l’Ora”

CASTROLIBERO (Cosenza) – Il Comitato di redazione de “Il Quotidiano della Calabria”, esprime la massima vicinanza ai colleghi de “l’Ora della Calabria” che stanno vivendo ore drammatiche per l’incertezza delle sorti del giornale. L’editoria è in crisi, ma nella nostra regione la crisi è aggravata da situazioni molto difficili

Leggi tutto

Il liquidatore annuncia la cessazione delle pubblicazioni e fa oscurare il sito internet

“l’Ora della Calabria”: “Ci hanno imbavagliato”

RENDE (Cosenza) – Purtroppo, per la seconda volta in appena quattro mesi di lavoro giornalistico in Calabria, devo pubblicamente denunciare un episodio grave ai danni della libertà di stampa, ma in questo caso anche contro l’esercizio dei diritti sindacali che colpisce la redazione dell’Ora e il sottoscritto. Essendo stati ieri…

Leggi tutto

Il direttore: “De Rose vuole prendersi il giornale. Difendiamo autonomia e dignità”

Sciopero a “l‘Ora”, un grido d’aiuto per la libertà

RENDE (Cosenza) – Se c’è una cosa che mi ha sempre sostenuto nei momenti più difficili di questi miei quattro mesi da direttore dell’Ora è stata la compattezza d’intenti, profonda e non fittizia, di tutta la redazione. Ho sempre avuto la sensazione che i miei colleghi meritassero il meglio da parte…

Leggi tutto

Primi 3 giorni per il buio sui conti ed il “rischio” che finisca nelle mani di De Rose

“l’Ora della Calabria” da oggi in sciopero

RENDE (Cosenza) – Il Comitato di redazione de “l’Ora della Calabria” e il Sindacato Giornalisti della Calabria non si ritengono soddisfatti dall’incontro, avvenuto ieri, con il liquidatore del “Gruppo Editoriale C&C srl”, Giuseppe Bilotta, “che non ha chiarito nessun punto degli interrogativi posti la scorsa settimana a proposito della situazione…

Leggi tutto

Fnsi, Cdr e Rsu chiedono a Cairo un chiarimento urgente. Domani assemblea

La 7: allarme per il disinvestimento annunciato

ROMA – E’ condivisa dalla Fnsi la preoccupazione sul disinvestimento di interi settori produttivi a La7 annunciata dai lavoratori. Con la logica di tagli lineari dei costi imposta a fornitori esterni e a decisive strutture interne dell’emittente, si mette a rischio un pezzo importante dell’informazione del nostro Paese. Il Sindacato…

Leggi tutto

Tra giornalisti e grafici, coinvolto metà del personale impiegato nell’azienda

Editrice Quadratum: 25 posti a rischio

MILANO – Venticinque posti a rischio all’Editrice Quadratum. Praticamente, la metà del personale impiegato nell’azienda editoriale di piazza Aspromonte. Questo il tragico numero di esuberi dichiarato il 9 aprile alle rappresentanze sindacali dall’ad Giancarlo Ferreri e dal direttore del personale Massimo Lista. Uno stato di crisi che coinvolge giornalisti e…

Leggi tutto

Il presidente della Fnsi Rossi: “Il comportamento dell’editore è intollerabile”

“A La Voce di Romagna non valgono le leggi?”

ROMA – La vicenda de “La Voce di Romagna” sulla quale è intervenuta giustamente l’Associazione stampa dell’Emilia-Romagna merita una particolare attenzione. Non è tollerabile che un editore che usufruisce di consistenti finanziamenti pubblici, cioè utilizza per le proprie attività editoriali il denaro dello Stato, vale a dire di tutti i contribuenti italiani, e…

Leggi tutto