Dal 16 al 20 giugno una campagna nazionale della Tgr Rai su Tg, Gr, rubriche e web

La sicurezza è un diritto, l’informazione un dovere

ROMA – Più di ottocento morti l’anno, oltre 650mila infortuni denunciati: sono le cifre impressionanti della vera e propria guerra che si combatte ogni giorno sui posti di lavoro in Italia. Non che in tutta Europa le cose vadano meglio: gli ultimi dati parlano di 3 milioni di infortuni e…

Leggi tutto

La Commissione parlamentare di vigilanza incontra Presidente, Cda e Usigrai

Rai: mercoledì audizioni a Palazzo San Macuto

ROMA – Mercoledì 11 giugno, alle ore 14, la Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, presieduta da Roberto Fico (M5S), presso Palazzo San Macuto, svolgerà il seguito dell’audizione del presidente Anna Maria Tarantola e dei componenti del Consiglio di amministrazione della Rai. L’appuntamento verrà trasmesso…

Leggi tutto

Il segretario generale della Fnsi a Padova per ricordare il giornalista Giuseppe Fiori

Siddi: “Rai, da Renzi un bel segnale di svolta”

PADOVA – “Parlando di esigenza di riformare le regole Rai, a partire da governance e antitrust, Renzi ci ha dato oggi un bel segnale sulla svolta rilevante che intende avviare per il servizio pubblico”. A sottolinearlo oggi, a Padova, è stato Franco Siddi, segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa…

Leggi tutto

Appello per la liberazione di Andrej Sushenkov e Anton Malyshev del canale tv Zvezda

Altri due giornalisti russi in mano agli ucraini

MOSCA (Russia) – I giornalisti del canale televisivo russo Zvezda, detenuti dai combattenti della guardia nazionale dell’Ucraina nella parte orientale, sono stati consegnati al personale del Servizio di sicurezza ucraino (Sbu). Lo comunica l’ufficio stampa della guardia nazionale ricordando che il 4 giugno il cameraman Andrej Sushenkov e l’ingegnere del suono Anton…

Leggi tutto

Modificato il decreto, parte l’orologio che deve misurare i passi e la qualità della sfida

Rai, finita la propaganda è ora di cambiare

ROMA – Il tempo della propaganda facile è finito e da ora parte l’orologio che deve misurare i passi e la qualità della sfida di chi vuole veramente cambiare il servizio pubblico radiotelevisivo. Ci auguriamo ora che tutti quelli che hanno polemizzato con l’Usigrai e con il Sindacato dei Giornalisti…

Leggi tutto

L’ingegnere genovese, 54 anni, già nel Cda, subentra a Marco Guglielmi

Lorenzo Serra nuovo dg di Tv 2000 e Radio In Blu

ROMA – Lorenzo Serra è il nuovo direttore generale di Tv 2000 e Radio In Blu. Lo riferisce una nota diffusa oggi, a firma del presidente di Rete Blu SpA, Giovanni Traverso. “Nell’ambito del processo di generale rivisitazione della propria linea editoriale – si legge – Rete Blu S.p.A., emittente…

Leggi tutto

Non presentato alcun piano che giustifichi la richiesta di riduzione del personale

Tutti in ferie forzate anche a Roma Uno

ROMA – L’Associazione Stampa Romana e lo Snater Radio Televisioni Private esprimono forte preoccupazione per la situazione in cui versa l’emittente Roma Uno, di proprietà in qualità di socio unico del Gruppo Colari, dell’imprenditore Manlio Cerroni. La Società editrice, Roma Uno srl, e il suo amministratore unico, nonché direttore, Fabio…

Leggi tutto

“La riduzione del finanziamento non può prescindere da missione e organizzazione”

Rai, l’Ebu ci impone di rivedere il servizio pubblico

ROMA – L’avviso del direttore generale dell’EBU (European Broadcasting Union), Ingrid Delterne, sul prelievo di 150 milioni di euro alla Rai, è un motivo di più perché, senza e fuori dalla propaganda, sommessamente si affrontino tutte le questioni in campo relative all’assetto di oggi e al futuro del servizio pubblico…

Leggi tutto

Fnsi soddisfatta dagli impegni del Governo e dal ripristino delle sedi regionali

La vicenda Rai esce dalla propaganda urlata

ROMA – Piano piano la vicenda Rai esce dalla propaganda urlata e viene incanalata sul confronto di merito per il futuro del servizio pubblico. Ieri l’impegno del Governo, con il sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, ad aprire subito la discussione sul rinnovo della concessione del servizio pubblico dal 2016. Oggi…

Leggi tutto

Il Garante: “Sciopero illegittimo”. Camusso (Cgil): “Allora abbassate il canone”

Tagli Rai confermati, ma sedi regionali salve

ROMA – Via libera dalle commissioni Bilancio e Finanze del Senato all’articolo 21 del decreto Irpef. Si conferma, così, il taglio di 150 milioni a carico della Rai. Via libera anche all’emendamento dei relatori che “salva” le sedi regionali della televisione pubblica e che consente la dismissione di quote di Rai…

Leggi tutto

Il Governo potrebbe presentare oggi un emendamento sull’obbligo di presenza

Tagli alla Rai, mediazione per le sedi regionali

ROMA – Potrebbe cambiare tono già oggi, a quanto apprende l’Adnkronos, la polemica sull’informazione regionale legata ai tagli alla Rai, scoppiata dopo la cancellazione per decreto dell’obbligo per la televisione pubblica di avere una sede in ogni regione. Il governo, infatti, potrebbe presentare nella Commissione Bilancio del Senato, un emendamento che…

Leggi tutto

Arrivate le prime tre lettere di licenziamento, l’azienda appalta le attività all’esterno

Sardegna 1: dopo la solidarietà, l’indifferenza

CAGLIARI – Prime lettere di licenziamento ai lavoratori dell’emittente Sardegna 1, ceduta il 5 agosto scorso dall’imprenditore Giorgio Mazzella, presidente della Banca di Credito Sardo (Gruppo Intesa) al proprio dipendente Sandro Crisponi, per la cifra simbolica di 4mila euro. L’Associazione della Stampa Sarda e la Slc Cgil di Cagliari denunciano…

Leggi tutto

Il sindacato dei giornalisti rimane in campo per il rinnovamento e la tutela del lavoro

Rai, la vera sfida è migliorare il servizio pubblico

ROMA – Lo choc sui tagli alla Rai si trasformi al più presto in una cura salutare: il Governo metta sul campo una riforma profonda  prima che si combinino guai per eccesso di polemiche sui titoli dei media. Se la sfida è per una migliore qualità del servizio pubblico –…

Leggi tutto

E‘ vero che quasi 4 mila su 13 mila dipendenti hanno diritto al bonus di 80 euro?

La Rai non è un esercizio di ragionieri tagliatori

ROMA – Basta con l’uso della Rai come clava per regolamenti di conti improponibili, additando il taglio di fondi per 150 milioni come un risarcimento al Paese che soffre e le proteste contro questa manovra, che l’azienda comincia a declinare verso l’annuncio di riduzione degli organici, come un attentato alla…

Leggi tutto