Dal 13 al 17 marzo l’Agit torna nella città partenopea dopo 53 anni. Era il 1965...

Giornalisti tennisti: il campionato è a Napoli

giornalisti tennistiNAPOLI – Un evento nell’evento, il ritorno, dopo 53 anni, dei giornalisti tennisti a Napoli: dal 13 al 17 marzo sarà la città partenopea ad ospitare il Campionato invernale organizzato dall’Agit, l’Associazione italiana dei

leggi...
Il mito del giornalismo italiano rivive nel concorso dedicato agli aspiranti giornalisti

A Sabrina Redi il Premio Mario Petrina

Mario Petrina e Sabrina Redi, la giovane catanese vincitrice del premio intitolato al grande giornalista

Mario Petrina e Sabrina Redi, la giovane catanese vincitrice del premio intitolato al grande giornalista

PALERMO – È la ventisettenne catanese Sabrina Redi la vincitrice della prima edizione del “Premio Mario Petrina”, istituito per onorare la memoria di un autentico mito del giornalismo italiano. Caporedattore della Tgr Rai

leggi...
Vile intimidazione a Reggio Calabria: tagliate le quattro gomme e infranti i vetri

Danni all’auto del giornalista Gianni Baccellieri

Gianni Baccellieri

Gianni Baccellieri

REGGIO CALABRIA – «La vile intimidazione al giornalista sportivo Gianni Baccellieri, la cui autovettura è stata seriamente danneggiata (taglio delle gomme e rottura dei vetri) in pieno giorno a Reggio Calabria, è l’ennesima dimostrazione di quanto sia sempre più difficile svolgere serenamente il lavoro di cronista in questa città».
L’Ordine, il Sindacato dei giornalisti e l’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) della Calabria, nell’esprimere solidarietà e vicinanza a Gianni Baccellieri, sottolineano la preoccupazione della categoria e invitano le forze dell’ordine ad “individuare i responsabili di tale insopportabile gesto che non colpisce il singolo giornalista, ma la stessa libertà di informazione”.

leggi...
Palermitano di nascita, napoletano per lavoro (alla Tgr Rai) e passione, aveva 55 anni

Addio a Carlo Carione, ha raccontato il Napoli

Carlo Carione

Carlo Carione

NAPOLI – Giornalismo napoletano in lutto: è scomparso improvvisamente, all’età di 55 anni, Carlo Carione, giornalista sportivo della Tgr Rai della Campania.
Originario di Palermo, Carione ha raccontato le gesta del Napoli calcio per tanti anni dai microfoni della Rai, dove aveva iniziato a lavorare nel 2000 per poi essere assunto a tempo indeterminato nel 2009, dopo essersi fatto le ossa, giovanissimo, in un’agenzia di stampa partenopea, la Rotopress.
«Ci lascia un professionista serio, scrupoloso e sempre informato – sono le parole di Antonello Perillo, capo della redazione della Tgr Rai Campania – un cronista estremamente competente, legatissimo alla famiglia.

leggi...
Sono costati cari a Patrick Connor gli apprezzamenti su Chloe Kim alle Olimpiadi

“Che pezzo di fi..!”, la radio licenzia il giornalista

Chloe Kim

Chloe Kim

ROMA – Apprezzamenti a sfondo sessuale, di quelli così diretti e chiari a cui, di solito, si lasciano andare i quattro amici al bar. Peccato che, stavolta, a scivolare in commenti “hot” sia stato un giornalista radiofonico, Patrick Connor,

leggi...
Duplice scivolone per l’inviato in Sud Corea: la tv Usa chiede scusa e lo rimuove

Gaffe olimpica, la Nbc: via Joshua Cooper Ramo

Joshua Cooper Ramo

Joshua Cooper Ramo

WASHINGTON (Usa) – La Nbc, che trasmette i Giochi olimpici sudcoreani in esclusiva per gli Usa, si è scusata e ha rimosso il suo analista Joshua Cooper Ramo dopo che quest’ultimo aveva fatto infuriare molti coreani con una frase sul loro Paese.
Durante la giornata inaugurale, infatti, l’ex giornalista del Time aveva affermato che l’occupazione giapponese della Corea dal 1910 al 1945 era stata un “esempio” chiave nella trasformazione della Corea del sud.
«Ogni coreano vi dirà che il Giappone è

leggi...
A lungo tra le colonne dello Sport all‘Ansa, amatissimo dai colleghi, aveva 78 anni

Addio a Gianni Capitani, il dandy trasteverino

Gianni Capitani (Archivio Ansa)

Gianni Capitani (Archivio Ansa)

ROMA – È morto nella notte a Roma, dove era nato nel 1939, Gianni Capitani, giornalista brillante e a lungo tra le colonne della redazione sportiva dell’Ansa, nella quale è arrivato a ricoprire il ruolo di vice capo struttura. Dopo gli esordi negli anni Sessanta a Paese Sera e alla Gazzetta dello Sport, Capitani approdò a via della Dataria, dove fu modello di stile non solo nella scrittura ma anche negli interessi e nei rapporti umani.
Sapeva fare spogliatoio, si sarebbe detto a quei tempi, ed i giovani colleghi lo adoravano anche quando lo dovevano riportare alla realtà dei tempi frenetici della giornata di notiziario da costruire e impaginare.

leggi...
Storico collaboratore del Messaggero da Viterbo e appassionato tifoso della Lazio

Muore a 39 anni il giornalista Andrea Arena

Andrea Arena

Andrea Arena

VITERBO – Un lutto gravissimo ha colpito la grande famiglia de Il Messaggero e del giornalismo laziale: è morto questa notte, a soli 39 anni, Andrea Arena, giornalista viterbese, collaboratore del quotidiano targato Caltagirone. Che lo ricorda come “tra i più bravi e lucidi cronisti, con un raggio d’azione a 360 gradi”. Da circa un anno, rivelano i colleghi, soffriva di una malattia che non gli ha lasciato scampo.
Andrea Arena, un sorriso contagioso, “ha descritto per anni – scrive Il Messaggero – storie e affreschi di vita cittadina e provinciale. Stile e prosa inconfondibile, ironia innata, era in grado di fiutare le notizie come pochi altri, di qualsiasi

leggi...
Storico volto della Rai e 90° minuto, “era un grande cronista puntuale e preciso”

Addio a Franco Costa, giornalista da spogliatoio

Franco Costa intervista Michel Platini

Franco Costa intervista Michel Platini

ROMA – È morto all’età di 77 anni Franco Costa, torinese, storico volto noto della Rai e, in particolare, di “90° minuto”, oltre che della Tgr Piemonte. A darne notizia è la testata sportiva di viale Mazzini, che ricorda come Costa,

leggi...
Le edizioni di Torino e Cagliari nel nome di Gino Palumbo: “Vicini alla gente”

La Gazzetta dello Sport sempre più locale

La Gazzetta dello SportMILANO – “Sempre più globale, sempre più locale: è la Gazzetta del futuro”. Da oggi, infatti, La Gazzetta dello Sport rafforza il sistema delle edizioni locali, e dopo Bergamo e Verona, nate nel 2017, presenta gli spazi quotidiani dedicati a Torino e Cagliari. La Rosea continua così a espandersi, rinforzando il sistema di dorsi già dedicati a Roma (dal 2001), a Milano/Lombardia (rilanciata nel 2012), alla Puglia (dal 1981) e a Sicilia/Calabria (dal 1987).
“Se lo sport ha ormai assunto i connotati di un grande spettacolo planetario, le nostre passioni quotidiane – sottolinea la Gazzetta dello Sport – rimangono legate a un orizzonte più prossimo, alle appartenenze del cuore, all’emozione per un’impresa, alla fede in un campione o in una bandiera. Così, mentre investiamo risorse ed energie importanti sui maggiori avvenimenti internazionali, abbiamo deciso di accelerare anche il processo di localizzazione intrapreso negli anni scorsi”.
Sull’esempio di quanto fatto nel 2017 per Atalanta e Verona, anche i tifosi del Torino e

leggi...
design   emme21