Rapporto di Amnesty International sul Pakistan: minacce, atti di violenza e omicidi

Caro giornalista, “C’è una pallottola per te”

Attacks against journalists in Pakistan (1)KARACHI (Pakistan) – Secondo un rapporto diffuso da Amnesty International, dal titolo “C’è una pallottola per te”, i giornalisti del Pakistan vivono sotto la costante minaccia di omicidi, intimidazioni e atti di violenza da parte di servizi segreti, partiti politici e gruppi armati come i talebani. Le autorità non fanno praticamente nulla per fermare le violazioni dei diritti umani contro gli operatori dell’informazione e per portare

leggi...
Non solo nei regimi autoritari, anche in Europa aumentano restrizioni e pressioni

Libertà di stampa: l’Italia al 64° posto

Freedom House

ROMA – L‘Italia è al 64° posto della classifica mondiale della libertà di stampa. In vetta la Svezia, Norvegia e Olanda, seguite da Finlandia e Belgio. Gli Stati Uniti figurano al 30° posto, la Francia al 33°,

leggi...
Assieme alla sua traduttrice. Prese in ostaggio e rilasciate troupe di Sky e Cbs

Ucraina: scomparso il giornalista Mike Giglio

Mike Giglio

Mike Giglio

MOSCA (Russia) – Sarebbero stati presi in ostaggio e poi rilasciati nel sud est dell’Ucraina le troupe dei canali tv Sky News e Cbs. Erin Lyall, producer della Cbs ha twittato: “Presi in ostaggio dalle forze di autodifesa (filorussi). Siamo stati rilasciati, incolumi”. Poco prima era stato detto che dei giornalisti e cameraman si erano perse le tracce nella regione del Donetsk, dove le autorità di Kiev stanno conducendo una speciale operazione militare.
Secondo quanto riportava Novosti Donbassa, ripreso da Ria Novosti, era stato perso contatto con gli inviati dopo che questi avevano lasciato Konstantinovka. Tra i giornalisti e producer

leggi...
Libertà di stampa e libri di moda e affari: il caso Luigi Bisignani a “Radio Anch’io”

Conflitto d’interesse: statuto d’impresa, non battute

Luigi Bisignani

Luigi Bisignani

Il direttoreROMA – Le battute di Luigi Bisignani sugli “editori pistoleri” (in sintesi: “testate giornalistiche usate come pistole per regolare i loro interessi”) colpiscono l’immaginario e qualcosa di più, ma non risolvono affatto il tema dei conflitti di interesse e della credibilità dell’informazione, affidata ai giornalisti professionali.
Il dibattito di  “Radio Anch’io”

leggi...
Con Carlo Parisi e Lorenzo Del Boca. Il prefetto di Cosenza convoca tutti per il 9

Franco Siddi visita la redazione occupata dell’Ora

RENDE (Cosenza) – Il segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, ha fatto visita, stamane a Rende, alla redazione de “l’Ora della Calabria” occupata dai giornalisti contro la brutale sospensione delle pubblicazioni cartacee e la cancellazione dell’edizione on line da parte del liquidatore

leggi...
La Commissione a colloquio con una delegazione di giornalisti guidata da Regolo

L’Ora: l’Antimafia incontra i giornalisti

Luciano Regolo

REGGIO CALABRIA – Quasi un’ora di colloquio e, alla fine, l’impegno: “Ci rivedremo a Roma. Fateci avere il materiale necessario e faremo di tutto per darvi una mano”. E’ quanto hanno assicurato i componenti della Commissione antimafia, in questi giorni in Calabria, che ieri sera hanno incontrato hanno incontrato, a Reggio, una delegazione dei giornalisti dell’Ora della Calabria, guidata dal direttore Luciano Regolo.
Mentre, tra i membri della delegazione parlamentare, vi erano – oltre al vicepresidente Claudio Fava – anche le calabresi Enza Bruno Bossio e Dorina Bianchi. Presente, anche se solo per un saluto, il presidente Rosy Bindi.
Una discussione serrata tra i parlamentari e i giornalisti, che hanno ripercorso le tappe più “calde” dell’“Oragate”. E’ stato Luciano Regolo a sintetizzare i due mesi di eventi che si sono

leggi...
A Civita “Giornata dell’Informazione” nel 40° del Sindacato Giornalisti della Calabria

1 Maggio: Fnsi in Calabria per la libertà e il lavoro

Giovanni Rossi e Franco Siddi

Giovanni Rossi e Franco Siddi

informazioneCIVITA (Cosenza) – “Non c’è libertà senza lavoro. In una delle stagioni più drammatiche per il Paese, caratterizzata dal protrarsi della crisi economica, dalla mancanza di lavoro e dall’insostenibile pressione fiscale, che non fanno altro che alimentare lo stato di forte difficoltà, precarietà e instabilità delle famiglie italiane, i giornalisti sono chiamati ad essere protagonisti e non testimoni passivi del collasso imprenditoriale e con esso del sistema informazione”.
Carlo Parisi, vicesegretario nazionale Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, introduce così i temi alla base della manifestazione del 1° Maggio (e della Giornata mondiale della libertà di stampa, che ricorre il 3 maggio) che, quest’anno, vedrà in Calabria i vertici della Federazione Nazionale della Stampa, con

leggi...
Solidarietà ai lavoratori in stato di occupazione contro la brutale chiusura del giornale

La vignetta di Sergio Staino per l’Ora della Calabria

Sergio Staino

leggi...
La conferenza stampa nella redazione occupata dell’Ora della Calabria di Reggio

Parisi (Fnsi): “Cari giornalisti, il silenzio non paga”

leggi...
Il sindaco giornalista di Cosenza, Mario Occhiuto, in visita alla redazione occupata

L’Ora, imprenditori sani pronti a “rendersi utili”

Il sindaco do Cosenza, Mario Occhiuto, in visita alla redazione dell’Ora

Il sindaco do Cosenza, Mario Occhiuto, in visita alla redazione dell’Ora

RENDE (Cosenza) – “Sono venuto qui come cittadino di questa area urbana e di questa regione per portarvi un saluto e sostenere la vostra battaglia”. Un cittadino “qualunque” non lo è, però, perché lui è Mario Occhiuto sindaco di Cosenza e giornalista pubblicista iscritto all’Ordine ed al Sindacato Giornalisti della Calabria.
“E’ un sentimento misto di impotenza e rabbia quello che trasmette il triste esito a cui è giunta la vicenda del quotidiano l’Ora della Calabria”. Dopo

leggi...
design   emme21