Mentre il liquidatore si ostina a non far lavorare i giornalisti, né a pagarli o licenziarli

L’Ora, segnali di speranza da Palazzo Chigi

Carlo Parisi, Luciano Regolo e Franco Siddi all’uscita da Palazzo Chigi

Carlo Parisi, Luciano Regolo e Franco Siddi all’uscita da Palazzo Chigi

ROMA – Il Governo segue con la massima attenzione il caso dell’Ora della Calabria. Dopo la visita del ministro Maria Carmela Lanzetta nella redazione centrale occupata di Rende e l’incontro con il sottesegretario all’editoria, Luca Lotti, a Catanzaro, una delegazione del quotidiano calabrese, guidata dal direttore Luciano Regolo, accompagnata dal segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, e dal vicesegretario nazionale Carlo Parisi, segretario del sindacato calabrese, è stata ricevuta a Palazzo Chigi.

leggi...
La riforma del sistema delle autonomie locali non deve produrre precarizzazione

Uffici Stampa Province, patrimonio da salvare

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

ROMA – In diverse realtà provinciali – dove il rapporto di lavoro degli addetti stampa non è di dipendenza o lo è solo per alcuni –  il rischio che si corre è che, presto, non ci sia più nessun giornalista in servizio per garantire quel diritto all’informazione sancito dalla Legge 150/2000 “in attuazione dei princìpi che regolano la trasparenza e l’efficacia dell’azione amministrativa”, diritto ancor più fondamentale in questa fase di transizione che comporterà enormi disagi ai cittadini e molto probabili tagli di servizi a causa della riforma decisa dal Governo.

leggi...
Figlia della giornalista Ornella Milella e sorella della giornalista Maria Luigia

Benedetta Cozzupoli morta d’infarto a 37 anni

Benedetta Cozzupoli

Benedetta Cozzupoli

REGGIO CALABRIA – Il Sindacato Giornalisti della Calabria si unisce al profondo dolore delle famiglie Cozzupoli e Milella per la prematura scomparsa di Benedetta Cozzupoli, brillante vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Reggio Calabria, stroncata da un infarto a soli 37 anni, compiuti lunedì scorso.
Moglie di Nino Liconti, aveva tre figli di 7, 5 e 2 anni. Era figlia di Domenico Cozzupoli, già presidente di Confindustria Reggio, e di Ornella Milella, docente universitario e giornalista

leggi...
16 su 19 Associazioni Regionali di Stampa confermano la linea della Giunta Esecutiva

Contratto giornalisti, mandato forte a Franco Siddi

Franco Siddi, segretario generale Fnsi

Franco Siddi, segretario generale Fnsi

ROMA – Siamo ad uno snodo delicatissimo del rinnovo quadriennale del contratto nazionale di lavoro giornalistico, scaduto nel 2013. Bene ha fatto la Giunta Esecutiva della Fnsi a dare un mandato forte al segretario generale, Franco Siddi, per andare a vedere fino in fondo le intenzioni della controparte, “carte alla mano”.
Cogliamo in pieno e con preoccupazione la complessità e la delicatezza di una trattativa in cui, a vario titolo, sono coinvolti più soggetti: le parti sociali, l’Inpgi e il Governo, quest’ultimo con un ruolo strategico sul fronte dell’occupazione.
Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega per l’editoria, Luca Lotti, si appresta a varare il regolamento del Fondo straordinario per l’editoria e il

leggi...
Rossi (Fnsi): “Chiediamo la revoca dell’inaccettabile decisione assunta dal Comune”

Roma Capitale: “Grave danno ai giornalisti”

Giovanni Rossi

Giovanni Rossi

ROMA – Il Comune di Roma ha deciso di revocare a cinque colleghi il ruolo di addetti stampa e di metterli a disposizione dell’Ufficio personale per assolvere incarichi amministrativi.
Tale decisione è estremamente grave: essa si traduce in un danno pesante per i cinque giornalisti che in tal modo, perdendo il ruolo professionale, decadono dall’iscrizione all’Istituto previdenziale di categoria (Inpgi) e dalla Cassa sanitaria dei giornalisti (Casagit).
Scelta tanto più contestabile a fronte del fatto che uno dei colleghi colpiti dal provvedimento è componente del Comitato di redazione, cioè della rappresentanza

leggi...
Il segretario generale della Fnsi a Padova per ricordare il giornalista Giuseppe Fiori

Siddi: “Rai, da Renzi un bel segnale di svolta”

Giuseppe Fiori

Franco Siddi

Franco Siddi

PADOVA – “Parlando di esigenza di riformare le regole Rai, a partire da governance e antitrust, Renzi ci ha dato oggi un bel segnale sulla svolta rilevante che intende avviare per il servizio pubblico”. A sottolinearlo oggi, a Padova, è stato Franco Siddi, segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
“Finalmente nel merito del cambiamento – ha proseguito Siddi – l’indirizzo pare quello giusto: ora si tratta di

leggi...
Cdr ed Fnsi chiedono garanzie sul progetto allargato a Basilicata e Campania

Quale futuro per Il Quotidiano della Calabria?

Il Corriere dell’Irpinia che, dal 1° giugno scorso – ha annunciato il direttore, Gianni Festa, nell’editoriale di presentazione – reca già “un primo timido accenno del nuovo quotidiano che nascerà in breve tempo”: “Il Quotidiano del Sud”

REGGIO CALABRIA – Il futuro del Quotidiano della Calabria, che il 30 settembre vedrà scadere i benefici degli ammortizzatori sociali, è stato al centro di un incontro tra il Comitato di redazione e la Fnsi- Sindacato Giornalisti della Calabria. Oggi a Reggio Calabria, nella sede del Sindacato dei giornalisti, sono stati, infatti, analizzati “problemi e prospettive della testata, anche alla luce di fuorvianti indiscrezioni che non tengono conto della reale volontà dei lavoratori”.

leggi...
Disco verde dalla Giunta Esecutiva e dalla Consulta Fnsi al segretario generale

Contratto giornalisti Fieg Fnsi alla stretta finale

Contratto Fieg FnsiROMA – Disco verde dalla Giunta Esecutiva della Fnsi e dalla Consulta delle Associazioni Regionali di Stampa (solo un astenuto per parte) alla stretta finale sul contratto nazionale di lavoro giornalistico Fieg-Fnsi. Il segretario generale Franco Siddi è stato, infatti, autorizzato a chiudere al più presto,  assieme al direttore Giancarlo Tartaglia, la trattativa con gli editori incassando, tra l’altro, lo storico risultato di aprire le porte del contratto ai lavoratori autonomi e far confluire la contribuzione dei co.co.co. all’Inpgi 1 con enormi vantaggi per tutti i giornalisti. Nel “promemoria” della Fnsi, lo “stato dell’arte” della trattativa ed i relativi “nodi” da sciogliere, con particolare riferimento all’ex fissa, agli ammortizzatori sociali e al mercato del lavoro.

leggi...
Modificato il decreto, parte l’orologio che deve misurare i passi e la qualità della sfida

Rai, finita la propaganda è ora di cambiare

Franco Siddi, segretario generale della Fnsi

Franco Siddi, segretario generale della Fnsi

ROMA – Il tempo della propaganda facile è finito e da ora parte l’orologio che deve misurare i passi e la qualità della sfida di chi vuole veramente cambiare il servizio pubblico radiotelevisivo.
Ci auguriamo ora che tutti quelli che hanno polemizzato con l’Usigrai e con il Sindacato dei Giornalisti vogliano moltiplicare gli sforzi non solo per approvare la riforma della Rai ma anche per affrontare e risolvere le questioni di interesse europeo

leggi...
La Fnsi stigmatizza l’ennesimo rinvio dell’Assemblea dei soci aggiornata al 12 giugno

L’Unità sciopera per continuare a vivere

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

Giovanni Rossi, presidente Fnsi

 

unitaROMA – L’Unità sciopera per continuare a vivere. L’ennesimo rinvio di ogni decisione rispetto al futuro del giornale da parte dell’Assemblea dei Soci, che è stata aggiornata al 12 giugno, fa crescere le preoccupazioni rispetto al futuro del quotidiano storico della sinistra italiana.
Il Sindacato dei giornalisti chiede che l’azienda presenti, al più presto, un piano di rilancio del giornale. Piano che deve avere al centro la salvaguardia del patrimonio professionale rappresentato dalla redazione e dal quale si deve ripartire per costruire le basi del futuro da assicurare a l’Unità.

leggi...
design   emme21