Nonostante la sentenza della Corte Costituzionale che ordina la rimozione del bando

Turchia: Twitter rimane bloccato

Twitter TurchiaANKARA (Turchia) – L’accesso a Twitter è sempre bloccato questa mattina in Turchia, all’indomani della sentenza della Corte Costituzionale che ha ordinato al governo del premier Recep Tayyip Erdogan di rimuovere il bando. La Consulta ha sancito che

leggi...
Di Thalia Hounta non si hanno più notizie da venerdì scorso. E’ stata rapita?

Atene: scomparsa una nota giornalista televisiva

Thalia Hounta

ATENE (Grecia) – La polizia ateniese sta conducendo serrate indagini per ritrovare la nota giornalista televisiva e sociologa greca Thalia Hounta, della quale non si hanno più notizie da venerdì scorso quando era uscita da casa per recarsi al Pireo per un

leggi...
La nona edizione premia la popolare giornalista americana di Fox Business Network

A Maria Bartiromo l’Urbino Press Award 2014

Maria Bartiromo

URBINO (Pesaro-Urbino) – E’ Maria Bartiromo, popolare giornalista e conduttrice televisiva di Fox Business Network la vincitrice dell’edizione 2014 dell’Urbino Press Award, il premio di giornalismo che ogni anno viene assegnato ad un reporter americano. A darne l’annuncio ufficiale

leggi...
Il Tribunale del Cairo boccia la richiesta di libertà su cauzione. Processo il 10 aprile

I giornalisti di Al Jazeera rimangono in carcere

Al JazeeraIL CAIRO (Egitto) – È stata respinta la richiesta di libertà su cauzione per i giornalisti di “al-Jazeera English” in carcere da circa 100 giorni in Egitto. Lo ha riferito la stessa emittente del Qatar, precisando che la richiesta avanzata dai legali dei tre reporter – Peter Greste, Mohamed Fahmy e Baher Mohamed – è stata bocciata dal giudice del tribunale del Cairo davanti al quali si sono presentati, stamani, per la quarta udienza del processo che li vede imputati.
I tre giornalisti sono accusati di aver diffuso notizie false e di aver sostenuto i Fratelli Musulmani, inseriti

leggi...
Erdogan vince e il governo allunga le mani su “Big G” per sorvegliare gli utenti

La Turchia blocca anche i server di Google

Il premier turco Recep Tayyp Erdogan

ANKARA (Turchia) – La Turchia sta intercettando e bloccando i Google Domain Name System (Dns), ovvero i server che collegano l’indirizzo testuale di un sito web (come twitter.com) al suo corrispondente

leggi...
Tornati a Madrid il giornalista Javier Espinosa e il fotografo Ricardo Garcia Vilanova

A casa i due reporter spagnoli liberati in Siria

L’arrivo dei due reporter a Madrid

L’arrivo dei due reporter a Madrid (foto La Presse)

MADRID (Spagna) – Sono rientrati in Spagna i due giornalisti de “El Mundo” rapiti, nel settembre scorso, in Siria dal gruppo “Stato islamico dell’Iraq e del

leggi...
Javier Espinosa e Ricardo Garcia Vilanova erano stati rapiti 6 mesi fa

Siria: liberati i due giornalisti spagnoli

Ricardo Garcia Vilanova (a sinistra) e Javier Espinosa

DAMASCO (Siria) – Liberati in Siria due giornalisti spagnoli: l’inviato in medio oriente di “El Mundo”, Javier Espinosa e il giornalista e fotografo free lance Ricardo Garcia Vilanova. Ne da notizia il sito de “El Mundo” spiegando che è stato lo stesso Espinosa ad avvertire con una telefonata in

leggi...
Cronista del quotidiano “Al Dustour”, seguiva le manifestazioni pro-Morsi al Cairo

Uccisa la giornalista Mayada Ashraf, aveva 22 anni

Mayada Ashraf è stata uccisa mentre svolgeva il suo mestiere di cronista

Mayada Ashraf è stata uccisa mentre svolgeva il suo mestiere di cronista

IL CAIRO (Egitto) – Mayada Ashraf, 22 anni, giornalista egiziana del quotidiano indipendente “Al Dustour”, è stata uccisa oggi, al Cairo, nel corso delle manifestazioni pro-Morsi che oppongono i sostenitori del deposto presidente alla milizia governativa.
La giornalista è stata colpita alla testa da due proiettili mentre filmava gli scontri a Sud della capitale. Con lei sono

leggi...
“Misure amministrative” contro il sito dei video. Erdogan lo aveva detto...

Turchia: dopo Twitter, bloccato anche Youtube

You TubeANKARA (Turchia) – Dopo Twitter anche YouTube, il sito dedicato ai video di proprietà di Google, è stato bloccato in Turchia. L’autorità per le telecomunicazioni ha optato per “misure amministrative” contro il sito “dopo analisi tecniche e considerazioni legali” esattamente una settimana dopo quella contro il sito di microblogging. La mossa intensificherà sicuramente critiche domestiche ed internazionali a tre giorni da elezioni locali.
L’annuncio pubblicato sul sito dell’autorità tlc arriva poche ore dopo la diffusione su YouTube di una registrazione che ha l’intento di diffondere la conversazione tra il ministro degli esteri turco, il capo dei servizi segreti e un generale in merito a quelli che sembrano diversi scenari che potrebbero portare a un attacco turco contro militanti jihadisti in Siria.
In più occasioni il primo ministro Recep Tayyip Erdogan aveva ribadito che YouTube sarebbe stato bloccato a meno che non si attenesse alle leggi turche. Non è la prima volta che

leggi...
Il più influente quotidiano annuncia nuovi prodotti per rilanciare l’informazione in rete

Anche il New York Times punta sul web

Mark Thompson

Mark Thompson

New York TimesNEW YORK (Usa) – Il New York Times punta sempre più decisamente sul web: il più influente quotidiano, da un anno sotto la guida dell’ex direttore generale di Bbc, Mark Thompson, ha annunciato due nuovi prodotti per abbonamento che lo dovrebbero riposizionare in concorrenza con colossi dell’informazione in rete come Twitter e Facebook.
E’ un balzo in avanti come quello che abbiamo fatto quando siamo passati dalla stampa alla Rete”, ha detto Clifford Levy, il giornalista

leggi...
design   emme21